Germania, Italia, Belgio… Omicron è stato scoperto in diversi paesi europei

Image Alliance tramite Getty Images

Kai Klose in una conferenza stampa il 21 agosto 2020 a Offenbach.

CORONAVIRUS – Mentre le autorità sanitarie europee ritengono che ci sia un rischio significativo che si diffonda nel continente, la variante di Omicron è stata rilevata sabato 27 novembre in diversi Paesi del continente, a cominciare dalla Germania. Le autorità locali hanno annunciato la scoperta di due casi sospetti di questo tipo di infezione attraverso il fiume Reno in viaggiatori provenienti dal Sudafrica all’aeroporto di Monaco (sud).

Nel pomeriggio le autorità sanitarie britanniche hanno anche annunciato la scoperta di due casi di persone “legate a un viaggio in Sudafrica”. “L’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito (UKHSA) ha confermato che nel Regno Unito sono stati identificati due casi di Covid-19, comprese le mutazioni compatibili con B.1.1.529”, ha affermato il ministero in una nota, aggiungendo che gli infetti e le loro famiglie erano autosufficienti. -isolato. Sabato sera, in una conferenza stampa, Boris Johnson ha annunciato il rafforzamento delle misure, come i test della reazione a catena della polimerasi e l’isolamento obbligatorio per tutti i turisti che arrivano nel Regno Unito.

Durante quel giorno, l’Italia e la Repubblica Ceca hanno annunciato di aver rilevato casi di Omicron. Il Belgio è stato il primo Paese europeo ad annunciare venerdì che la prima persona è stata contagiata da questo tipo, che l’Organizzazione mondiale della sanità considera “allarmante”. Può rappresentare un aumento del rischio di infezione rispetto ad altre varianti, compresa la delta, che sono già predominanti e altamente contagiose.

Omicron è stato identificato anche in Malawi e in Israele su una persona del Malawi, del Botswana e di Hong Kong.

READ  COP26: Il Papa chiede un'alleanza tra uomo e ambiente

61 passeggeri testati nei Paesi Bassi

L’Olanda aspetta ancora sabato sera. L’autorità sanitaria olandese ha annunciato in mattinata che 61 passeggeri di due voli sudafricani erano risultati positivi al Covid-19 all’arrivo ad Amsterdam, che sta analizzando i risultati della nuova variante.

“Ora sappiamo che 61 dei risultati sono stati positivi e 531 sono negativi”, ha annunciato l’Autorità sanitaria olandese (GGD), spiegando che i passeggeri risultati positivi al virus sono stati messi in quarantena in un hotel vicino all’aeroporto di Amsterdam Schiphol.

I passeggeri testati sono arrivati ​​ad Amsterdam venerdì. Coloro che hanno risultati negativi potranno continuare il loro viaggio se non risiedono nei Paesi Bassi. Altrimenti, dovranno isolarsi nella loro casa.

Hanno aggiunto: “I test positivi saranno analizzati per determinare se questa è una nuova alternativa il prima possibile”.

Altri paesi stanno sospendendo i viaggi da e per il Sudafrica per limitare l’uso di Omicron. L’ansia che provoca ha fatto precipitare i mercati azionari globali e i prezzi del petrolio, infliggendo un altro colpo all’economia globale in piena ripresa.

Vedi anche su L’HuffPost: Covid: la variante scoperta in Sudafrica preoccupa i ricercatori ma la tua priorità è altrove

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *