F1 | La Red Bull punta al titolo al Gran Premio di Singapore

F1 |  La Red Bull punta al titolo al Gran Premio di Singapore

(Singapore) La Red Bull ha la prima possibilità di conquistare il secondo titolo consecutivo di Campionato Mondiale Costruttori di Formula 1 questo fine settimana a Singapore, sulla “rischiosa” pista urbana di Marina Bay, Theatre 15.H Giro stagionale.


Anche se non ci sono più dubbi sul fatto che anche quest’anno saranno campioni del mondo, la squadra austriaca (583 punti in totale) ha già il primo match point a otto turni dalla fine.

Ma per raggiungere questo obiettivo, i suoi piloti Max Verstappen, forte leader del Campionato Piloti, e Sergio Perez, secondo assoluto, devono occupare le prime due posizioni al termine del Gran Premio di domenica.

Allo stesso tempo, se la Mercedes, seconda in campionato (273 punti), non dovesse segnare alcun punto (o soltanto un punto se anche la Red Bull riprendesse il punto per il miglior tempo), la squadra verrà dichiarata campione per il sesto posto. momento della sua storia.

Per quanto riguarda la Red Bull, il compito potrebbe essere alla loro portata, dato che la squadra non ha ancora concesso una vittoria nella competizione in questa stagione. Nell’ultimo Gran Premio, in Italia all’inizio di settembre, la scuderia austriaca si è piazzata sui primi due gradini del podio: Verstappen davanti a Perez.

Ma le sue possibilità di finire sul podio questo fine settimana rimangono basse poiché in questa stagione la Mercedes non ha mai segnato meno di otto punti in un singolo round.

La fine del dominio di Verstappen?

Fotografia di Edgar Su – Reuters

Sergio Perez

Tutto questo è perdente, come se Perez vincesse nel 2022, Verstappen – la cui prima possibilità per il titolo potrebbe arrivare in Giappone il prossimo fine settimana – non ha mai fatto meglio del terzo posto al Singapore Furnace.

READ  La Fiat 500X Sport ti sfida a guidare

“Su una delle piste più difficili del calendario”, ricorda il team principal della Red Bull Christian Horner – “e abbiamo visto quanto fosse pericoloso” – Verstappen ha commesso un errore l’anno scorso. Costretto a rientrare ai box, ha concluso settimoH.

Il due volte campione potrebbe quindi vedere questo fine settimana la sua prestazione di dieci vittorie consecutive – un record assoluto in Formula 1.

“Singapore è probabilmente il fine settimana più duro tra le gare rimanenti […]L’olandese ha spiegato che il gruppo è solitamente molto compatto, per non parlare del caldo e dell’umidità. Soprattutto perché la pioggia, come è successo l’anno scorso, potrebbe tornare a fare il guastafeste.

Percorso modificato

Fotografia di Lillian Swanrumfa, AFP

Il francese Pierre Gasly ha avvertito che “il giro sarà molto più veloce di prima”.

Restano anche da assimilare le novità del percorso di Marina Bay, che è stato accorciato e modificato a causa dei lavori – da 23 a 19 curve, con un rettilineo più lungo dopo la rimozione delle curve del Settore Tre.

Il francese Pierre Gasly (Alpine) ha avvertito che “il Tour sarà molto più veloce di prima”.

È sufficiente modificare la gerarchia? Dietro la Red Bull però c’è ancora tutto da giocarsi. Separa i suoi tre concorrenti, Mercedes, Ferrari e Aston Martin, di 56 punti.

Anche la Ferrari ha vissuto un ottimo fine settimana casalingo all’inizio di settembre, con Carlos Sainz che ha concluso al terzo postoH A Monza davanti a Charles Leclerc, 4°H – Riconquistare il terzo posto nel Campionato Costruttori dall’Aston Martin.

“Ci ha motivato ancora di più, perché è un risultato positivo e, in più, siamo lontani da casa”, ha detto Leclerc all’AFP, 6 anni.H Valutazioni degli autisti.

READ  Quindicesimo di Francia: Dulin o Bouthier, Back Attraction

Autore delle ultime due pole di Singapore (prima del Covid-19, nel 2019 e nel 2022), anche Monaco è stato felice di tornare su “una delle sue piste preferite”. Tuttavia, “sembra che abbiamo più difficoltà su piste come questa dove abbiamo più potenza aerodinamica, quindi potrebbe essere più difficile rispetto a Monza”, ha ammesso.

Nel 2008, Fernando Alonso (Aston Martin) è stato il primo a vincere qui. Un anello contaminato dagli imbrogli – “Crashgate” – è recentemente tornato alla ribalta sulla scena della Formula 1.

Secondo la stampa specializzata, il brasiliano Felipe Massa, vice campione del mondo nel 2008, ha inviato quest’estate una lettera agli organi di governo dello sport, chiedendo un risarcimento in questo caso che, a suo dire, lo avrebbe privato del titolo nel 2008.

Quell’anno, Lewis Hamilton vinse il primo podio della sua carriera durante l’ultimo Gran Premio della stagione. Solo per un piccolo punto di differenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *