Esplorare la riduzione del rischio di catastrofi: lezioni apprese dalla visita di studio in Ruanda e Malesia sulla riduzione e gestione del rischio di catastrofi

Esplorare la riduzione del rischio di catastrofi: lezioni apprese dalla visita di studio in Ruanda e Malesia sulla riduzione e gestione del rischio di catastrofi

Nel panorama in continua evoluzione del nostro pianeta, i disastri naturali sono diventati una sfida globale ricorrente. Questo programma da continente a continente esplora una nuova visione per un’agenda di riduzione del rischio di catastrofi (DRR) su più scala e strategie di risposta ai disastri per gestire i rischi emergenti, i rischi sistemici e i disastri aggravati dal cambiamento climatico. La visita di studio sulla Riduzione e Gestione del Rischio di Disastri (DRRM) del Ministero Responsabile della Gestione delle Emergenze (MINEMA) del Ruanda e del Programma Alimentare Mondiale (WFP) è stata organizzata dalla National Disaster Management Agency (NADMA) e dal Ministero del Primo Ministro . Centro di preparazione e prevenzione ai disastri (DPPC), Malaysia-Japan International Institute of Technology (MJIIT) e Universiti Teknologi Malaysia (UTM) Kuala Lumpur, tenutosi dal 27 agosto al 3 settembre 2023.

Questo programma multi-livello esplora le opzioni di progettazione e l’integrazione degli interventi del programma e dei sistemi informativi per un’efficace attuazione degli interventi di riduzione e gestione del rischio di catastrofi per riaffermare il nostro impegno nei confronti dell’agenda globale e rinnovare la nostra azione locale come affermato nell’UNDRR, il Quadro di Sendai per il rischio di catastrofi. Riduzione 2015-2030, Accordo di Parigi e Piano di sviluppo sostenibile globale 2030. Questa visita è un’attività sostenuta attraverso il Fondo fiduciario interno per la cooperazione Sud-Sud del Programma alimentare mondiale. Incoraggia l’apprendimento tra pari tra i governi ospitanti nel Sud del mondo per accelerare il loro progresso verso la fame zero.

I rappresentanti del Ministero ruandese per la gestione delle emergenze (MINEMA) includono Adalbert Rukebanuka (direttore, pianificazione delle politiche pubbliche per la riduzione dei rischi), Christine Niyotwambaza Hitimana (direttore generale, sorveglianza e preparazione), Roger Mizero (responsabile digitale) , e Philemon Niyogakiza (Direttore generale per la sorveglianza e la preparazione (specialista in recupero dai rischi strutturali e resilienza) e rappresentante del Programma alimentare mondiale (WFP) in Ruanda, composto da Tina Honkanen (leader del programma, OIC) e Fred Tumwebaze (Rischio di catastrofi Consulente per le politiche di gestione).

L’obiettivo principale di questa visita di studio era facilitare lo scambio di conoscenze e lo sviluppo di capacità nel campo della riduzione e della gestione del rischio di catastrofi. Le delegazioni del MINEMA e del WFP in Ruanda miravano ad acquisire conoscenze dalla vasta esperienza e competenza della Malesia a sostegno delle azioni di preparazione e risposta, dell’istituzionalizzazione del quadro nazionale per il finanziamento del rischio di catastrofi e dello sviluppo sostenibile consapevole del rischio. In secondo luogo, questo tour di studio fornisce nuove informazioni sulla riduzione del rischio di catastrofi multiscala e sulle strategie di resilienza per la gestione dei rischi emergenti, dei rischi sistemici e dei disastri complessi in un clima che cambia. Inoltre, questa visita è venuta a rafforzare la cooperazione tra Ruanda e Malesia nel campo della gestione del rischio di catastrofi e a rafforzare una rete globale di professionisti dedicati alla costruzione di società resilienti ai disastri.

READ  Republikanischer Führer – Mitch McConnell hat einen Program

i punti principali

  1. Discussioni su politica e strategia: La visita di studio è iniziata con una serie di visite di cortesia a varie istituzioni e luoghi. Le istituzioni includevano agenzie governative, organizzazioni della società civile e istituti di istruzione superiore. Si sono svolte visite di cortesia e incontri ad alto livello con l’Agenzia nazionale per la gestione dei disastri (NADMA), il Dipartimento del Primo Ministro, il Centro nazionale di comando per i disastri (NDCC), l’Amministrazione federale per la pianificazione delle città e del territorio (PLANMalaysia), il Ministero delle donne, della famiglia e dello sviluppo comunitario ( KPWKM) e Mercy Malesia. Questa discussione ha coperto una vasta gamma di argomenti, tra cui la gestione del rischio di catastrofi, l’analisi dei big data, il nesso tra sviluppo umanitario (HDN), l’agenda di sviluppo informata sul rischio, il mandato e la responsabilità condivisa nella gestione del rischio di catastrofi.

  1. Gite sul campo ai siti chiave: I delegati hanno avuto l’opportunità di vedere le iniziative di riduzione del rischio di disastri (DRRM) della Malesia in azione attraverso visite sul campo alle aree soggette a disastri presso il Resilience Living Lab Hulu Langat, passando per SMART Tunnel e Batang Kali a Genting Highlands. Queste visite hanno evidenziato gli approcci innovativi della Malesia alla gestione dei disastri, come l’uso di sistemi tecnologici di allarme rapido, il tunnel di drenaggio delle acque piovane più lungo del mondo nel sud-est asiatico, programmi di mitigazione delle frane e di riduzione del rischio di disastri comunitari (Build Back Better) per supportare il MINEMA nello sviluppo di tabelle di marcia e piani di azione.

  1. Condividi l’esperienza: Il dialogo e il forum 2023 sulla riduzione del rischio di catastrofi tra Malesia e Ruanda si è svolto in concomitanza con questa visita di studio, ampliando le conoscenze dei partecipanti nel settore pertinente con contributi di esperti ruandesi e malesi per condividere esperienze, come parte dei nostri impegni nei confronti dell’Ufficio delle Nazioni Unite per la riduzione del rischio di catastrofi. Riduzione del rischio di catastrofi (UNDRR). ) Quadro di Sendai per la riduzione del rischio di catastrofi 2015-2030. Questo simposio ha comportato la condivisione delle esperienze del Ruanda e di vari stakeholder locali per garantire lo scambio delle migliori pratiche, parametri e azioni locali per prevenire futuri rischi di disastri.
READ  Erdogan vuole cambiare il nome internazionale: la Turchia diventa turca

  1. Esercizi di simulazione del disastro: Per fornire una comprensione pratica della risposta ai disastri, gli esercizi di simulazione dei disastri sono stati condotti dalla squadra malese di assistenza e salvataggio speciale (SMART) ben addestrata, utilizzando strumenti e attrezzature adatti a tutti i disastri per la ricerca e il salvataggio. Questi esercizi hanno consentito ai partecipanti di applicare le conoscenze acquisite durante la dimostrazione in un contesto di vita reale, sottolineando l’importanza del coordinamento e della comunicazione durante i disastri. Il Deposito di Risposta Umanitaria delle Nazioni Unite (UNHRD) e il Programma Alimentare Mondiale (WFP) hanno dimostrato che gli investimenti nella risposta umanitaria globale attraverso la fornitura di beni di soccorso sono decentralizzati a livello distrettuale, con ciascun centro di evacuazione che dispone di beni di soccorso essenziali necessari sul posto .

Prese principali

Queste visite di studio in Malesia si sono rivelate un’esperienza trasformativa per i delegati del MINEMA e del PAM in Ruanda, e alcuni dei punti salienti includono:

  1. Partecipare alla progettazione di programmi di rafforzamento delle capacità a lungo termine per sviluppare il capitale umano e gli esperti specializzati.
  2. Collaborare con la Malesia per individuare l’innovazione tecnologica utilizzata nella costruzione di sistemi di allerta precoce delle inondazioni nei bacini fluviali.
  3. Rinnovare le strategie di riduzione del rischio di catastrofi multiscala nella riduzione del rischio di catastrofi per rafforzare la resilienza della comunità sulla base delle migliori pratiche globali, regionali e locali; Migliorare la comprensione dei rischi di catastrofi multiscala, delle strategie preventive e della comprensione della gestione del rischio, della comunicazione e degli investimenti per affrontare i futuri rischi sistemici, i rischi a cascata e i disastri composti.

La visita di studio del Ministero ruandese responsabile della gestione delle emergenze (MINEMA) e del Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite (WFP) sulla riduzione e gestione dei rischi di catastrofi (DRRM) è stata un grande successo nel rafforzare la cooperazione e lo scambio di conoscenze tra i due paesi impegnati nell’UNDRR , il Quadro di Sendai per la pace. Riduzione del rischio di catastrofi 2015-2030. Non c’è dubbio che le lezioni apprese dall’esperienza della Malesia contribuiranno agli sforzi attuali del Ruanda nel campo della riduzione del rischio di catastrofi e della reintegrazione. Mentre entrambi i paesi continuano a lavorare per creare società resilienti ai disastri, lo spirito di cooperazione internazionale e di apprendimento condiviso rimarrà una forza potente nel plasmare un futuro più sicuro per tutti.

READ  Fred probablemente golpee la Florida como una tormenta tropical

Di fronte a un clima imprevedibile e all’aumento dei rischi di catastrofi, le conoscenze acquisite durante la visita di studio saranno preziose per aiutare il Ruanda e altri paesi in tutto il mondo a prepararsi per un’efficace mitigazione e risposta alle catastrofi. Gli sforzi di collaborazione di paesi come il Ruanda e la Malesia ispirano speranza e costituiscono un esempio per la cooperazione globale nella riduzione e gestione del rischio di catastrofi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *