Emas de Beja presenta il progetto “Center for Water Sciences”

Oggi, alle 10:30, si svolgerà a Beja la cerimonia di presentazione del nuovo progetto EMAS, denominato “Center for Water Sciences” (CCA).

All’evento, che si terrà presso il municipio di Bega, parteciperanno Ines dos Santos Costa, ministro dell’Ambiente, Paulo Arsenio, sindaco di Pechino e membri dell’Agenzia portoghese per l’ambiente, EMAS e il Fondo per l’ambiente.

“Il progetto CCA è un progetto molto ambizioso che EMAS ha in portafoglio da tempo e che sperava di realizzare”, spiega Roy Mariros, CEO dell’azienda, affinché le condizioni siano state soddisfatte.

Un progetto che parte ora con un investimento di 100.000 euro, interamente finanziato dall’Agenzia portoghese per l’ambiente.

Secondo Roy Mariros, il progetto consente un approccio con due diverse dimensioni: da un lato, la dimensione della consapevolezza ambientale e, dall’altro, consente di migliorare la capacità operativa del sistema di gestione delle emergenze ambientali.

Il CCA è un’unità mobile multifunzionale che fornirà una risposta integrata nel processo di rilevamento delle perdite d’acqua e, allo stesso tempo, consentirà l’attivazione di un’importante componente di educazione e consapevolezza ambientale, consentendo l’implementazione di azioni illustrative idealmente incluse nel nuovo modello di gestione nel contesto della pandemia Covid-19.

EMAS de Beja è responsabile dell’attuazione e dello sviluppo del progetto, che risulta da un protocollo di cooperazione stabilito tra il comune di Beja e l’APA – Agenzia Portoghese per l’Ambiente.

READ  "Sono mondi strani che possono essere ricchi di materia organica": perché inviare e fare una sonda alle lune di Urano prima del 2034?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *