Due milioni di euro per il professore dell’UMons!

Due milioni di euro per il professore dell’UMons!

10 anni da quando Nicholas Gillies divenne professore di Matematica Applicata al PolitecnicoUMons. Il suo campo preferito: l’analisi dei dati. Ha vinto successivamente due borse di ricerca europee su questo tema. Questa volta si è trattato di un progetto da 2 milioni di euro che gli ha assicurato l’impiego di una decina di ricercatori per 5 anni.

Il mio nome è Nicholas Gillis. Sono professore alla UMons, al Politecnico. Sono un professore di matematica applicata, specializzato in ottimizzazione e teoria delle matrici. »

Le matrici sono state la vita di Nicholas Gillis fin da quando era studente. Ma il suo amore per la matematica è nato molto prima.

Fin da quando ero giovane, sono sempre stato attratto dalla matematica. Quando andavamo in vacanza con mia nonna, mi faceva leggere le tabelline. L’ho sempre visto come un gioco in realtà » spiega Nicola Gillies.

Un gioco che nel tempo è diventato sempre più complesso, al punto da diventare una professione. Dopo gli studi universitari, è stato naturale per Nicola dedicarsi al lavoro accademico, una carriera dalle molteplici sfaccettature.

Come professore universitario abbiamo tre compiti principali: insegnare, condurre ricerche che occupano il 50% del tempo, nonché compiti di servizio come la partecipazione alla vita del collegio. » Determina il professore.

Attraverso la sovvenzione di 2 milioni di dollari, il professor Gillies ha reclutato 10 ricercatori

Da 10 anni Nicolas Gillis, di Bruxelles, insegna all’UMons e, soprattutto, fa ricerca. Fa parte del Dipartimento di Matematica e Ricerca Operativa. Insolitamente, ha ricevuto due famose borse di studio europee, del valore di un milione e mezzo di euro e di due milioni di euro.



Sono stati assunti 10 ricercatori grazie ad una sovvenzione di 2 milioni di euro

Ho avuto la fortuna di ottenere entrambe queste borse di studio. È molto gratificante avere queste borse di studio e mi permettono di sviluppare la mia ricerca grazie ai ricercatori che assumo. Ciò ci consente di esplorare più modi per comprendere meglio i problemi e vederli in modo più dettagliato. » conferma Nicola Gillis

Perché anche se l’argomento qui trattato sembra difficile, la fattorizzazione della matrice gioca un ruolo in molte applicazioni.

Ad esempio, in un’azienda hai decine di migliaia di email. Invece di chiedere a qualcuno di ordinare il testo in categorie predefinite, puoi farlo automaticamente utilizzando questi metodi » spiega Nicola Gillies.

Per migliorare la sua ricerca, Nicola Gillies supervisiona un team di una decina di ricercatori internazionali, tutti accuratamente selezionati. Si svela così un altro aspetto del mestiere del professore universitario.

La cosa bella di questo lavoro è che è molto vario. Arrivo la mattina e parlo con i ricercatori per vedere se hanno fatto progressi, poi preparo una presentazione che farò fuori. C’è poi l’aspetto didattico che permette di trasferire materiali per motivare gli studenti a diventare ricercatori o per poterli utilizzare nelle loro future carriere. “Aggiunge il professore.

Alla fine hanno sempre una cosa in comune: trasmettere conoscenze e amore per la matematica.

READ  Venere: il fenomeno RAR che si verifica oggi nell'universo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *