Coronavirus: in piedi l’ultimo della giornata in ristoranti e discoteche – pesanti “campane” per i trasgressori – Notizie – Notizie

Entrano in vigore da oggi, giovedì, le misure annunciate dal sottosegretario alla Protezione civile e alla gestione delle crisi, Nikos Hardalias, durante il briefing sull’emergenza che si è svolto dopo il significativo aumento dei casi di coronavirus nei giorni scorsi.

Nikos Hardalias ha annunciato che ai clienti abituali non saranno più ammessi ristoranti, locali notturni e bar sulla spiaggia, e ha poi parlato delle sanzioni più severe che verranno imposte agli imprenditori che non aderiscono ai protocolli sanitari.

Momenti drammatici in Grecia

Ha sottolineato che i lucchetti saranno posizionati nei locali notturni quando verranno scoperte violazioni.

Sanzioni pesanti per i trasgressori

Per quanto riguarda le multe che verranno comminate ai trasgressori – titolari di negozi, si prevede che la licenza d’esercizio venga tolta ai trasgressori in maniera continuativa, mentre dalla prima violazione è previsto un immediato “blocco” temporaneo.

specialmente:

  • Per i negozi di meno di 200 mq è prevista la sanzione di 2000 euro e il blocco immediato, a partire dal giorno successivo e per un periodo di 7 giorni
  • Per i negozi di oltre 200 mq è prevista la sanzione di 5.000 euro e l’immediata sospensione del lavoro per 7 giorni.
  • Nel caso della seconda violazione verrà comminata una sanzione di 5.000 euro (a prescindere dai metri quadri) e il lucchetto avrà validità di 15 giorni.
  • Nel caso della terza violazione, la licenza del negozio deve essere annullata.

Come ha affermato il sig. Hardelis, “Sarà possibile imporre le suddette sanzioni in seguito e sulla base del materiale da cui deriverà la violazione”, probabilmente riferendosi a materiale che i social media possono fornire, come è stato fatto nell’intrattenimento centri della periferia sud.

READ  Parlamento: Fregate, Ties, Kamenos e Bogdanos - Attacco alla droga di Mitsotaki e Tsipras

È interessante notare che nelle ultime ventiquattro ore sono stati registrati centinaia di casi che si concentrano, dopo le indagini, sui luoghi di intrattenimento. Nel settore sud di Atene – dove il 66% dei casi ha tra i 15 ei 24 anni – e più precisamente nei comuni di Alimos e Glyfada, martedì si sono registrati rispettivamente il 6,1% e l’8,4% di positivi.

Pantelis Voulgaris al Vima – “passo o sussurro artistico”
Continua Nel Google News E sii il primo a conoscere tutte le novità
Guarda le ultime notizie dalla Grecia e dal mondo, da

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *