Coronavirus: 71 morti e 321 nuovi contagi in Italia

Da martedì a mercoledì, 71 persone sono morte per il virus corona, rispetto alle 55 nelle ultime 24 ore, ha detto la Protezione civile italiana. Sono stati segnalati 321 nuovi contagi, il giorno prima erano 318. Un totale di 33.601 persone in Italia sono morte con o a causa del coronavirus. Mercoledì il numero di persone con infezione attiva è sceso a 39.297. 5.742 persone sono state curate negli ospedali, di cui 353 in unità di terapia intensiva. 33.202 persone erano in quarantena domestica, 160.938 persone infette da corona sono considerate guarite.

In Lombardia, epicentro dell’epidemia di coronavirus in Italia, sono stati segnalati 29 decessi in 24 ore. Ciò ha portato il numero totale di persone che sono morte lì a 16.172. Il numero di persone recentemente contagiate è salito a 237 in Lombardia martedì, mentre il numero di persone attualmente contagiate è stato di 20.224 in tutta la regione. Il numero dei pazienti Covid 19 negli ospedali lombardi è sceso sotto la soglia da 3.000 a 2.995 persone. C’erano ancora 131 pazienti nel reparto di terapia intensiva.

Da oggi, mercoledì, gli stranieri possono tornare in Italia. Con questo, l’Italia spera di rilanciare il turismo, fermo dalla fine di febbraio. Gli italiani hanno nuovamente potuto viaggiare fuori dalla loro regione da mercoledì. L’Italia è uno dei Paesi al mondo più colpiti dalla pandemia. La decisione del governo di Vienna di aprire le frontiere con tutti i paesi vicini tranne l’Italia ha provocato indignazione a Roma.

Addebiti

sparato

Informazioni Fare clic sull’icona per aggiungere la parola chiave ai propri argomenti.

sparato

Informazioni
Clicca sull’icona per aprire la tua pagina “i miei soggetti”. Hanno su 15 parole chiave registrate e dovrebbe rimuovere le parole chiave.

sparato

Informazioni Cliccando sull’icona, rimuovi la parola chiave dai tuoi argomenti.

sparato

Aggiungi l’argomento ai tuoi argomenti.

READ  Kessie e Castillejo, Pioli vola anche senza Ibrahimovic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *