Condannati in Italia Ryanair, EasyJet e Volotea

L’Antitrust italiana ha inflitto sanzioni alle tre società che hanno fortemente incoraggiato i clienti ad accettare beni invece di essere rimborsati.

L’Autorità Antitrust ha multato Ryanair di 4,2 milioni di euro per pratiche commerciali sleali, afferma una nota dell’Autorità. L’azienda, una volta cessate le restrizioni di viaggio legate all’emergenza Covid 19, non ha rimborsato ai consumatori il costo dei biglietti per i voli cancellati dopo il 3 giugno 2020, spiega la nota. Gli ultimi giorni, l’antitrust aveva inoltre sanzionato easyJet per 2,8 milioni di euro e Volotea per 1,4 milioni di euro. Per l’Antitrust italiano il low cost ha utilizzato anche “sotterfugi per incoraggiare il consumatore a scegliere e / o accettare il buono al posto del rimborso”.

Altre violazioni sono state sanzionate dall’autorità italiana garante della concorrenza, inclusa la falsa pubblicità sulle condizioni di scambio a titolo gratuito. O anche la definizione di numeri di telefono a pagamento per i clienti che desiderano utilizzare i voucher per i voli successivi, il che equivale a far pagare obbligatoriamente i clienti.

Un’indagine sui rimborsi a livello europeo

Dall’inizio della crisi, la Commissione europea ha dichiarato che questa crisi non poteva essere proposta per violare le norme che regolano i diritti dei consumatori. Nel marzo 2021, ha persino aperto un’indagine.

Ryanair ha già annunciato che farà ricorso contro la decisione. “Dall’inizio della crisi del Covid-19, Ryanair ha pienamente rispettato e rispettato le restrizioni di viaggio del governo. Ryanair ha agito nel pieno rispetto dei requisiti EU261 e delle direttive UE sui diritti dei passeggeri nel contesto della pandemia Covid-19 per quanto riguarda le cancellazioni avvenute da marzo 2020. Ai clienti sono state offerte tutte le opzioni in conformità con la legge, comprese le modifiche al volo gratuito, rimborsi in contanti o buoni opzionali, soggetti all’accettazione del passeggero “, ha detto l’azienda alla stampa italiana.

READ  far brillare l'Italia nel WPT femminile

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *