Comunicare con il presidente, di Tunde Olsunle Newsdiaryonline

Comunicare con il presidente, di Tunde Olsunle Newsdiaryonline

Ho avuto l’opportunità di lavorare nell’amministrazione Olusegun Obasanjo/Atiku Abubakar all’inizio della nostra Quarta Repubblica. Obasanjo era una figura alquanto controversa. I media lo hanno descritto come ostile e ostile nel tempo. Il fatto di aver scelto un medico di Doyin Okupe come suo primo portavoce ha ampliato il divario tra Obasanjo e la stampa. Okupe si è rovinato la reputazione di comunicatore pubblico quando era segretario nazionale per la pubblicità del defunto Congresso nazionale repubblicano (NRC), uno dei due partiti politici creati dal regime dell’ex presidente militare Ibrahim Babangida nel 1991, alla guida del su. Realizzare la fallita Terza Repubblica in Nigeria. A modo suo era un buon comunicatore. Per coincidenza, un nucleo degli incaricati di Obasanjo è stato messo alla prova e rispettato dai giornalisti che hanno aggiunto forza e potere alle comunicazioni presidenziali nella democrazia emergente del paese.

E c’era Onyema Ugochukwu, redattore onorario della rivista Tempo di lavoro, Africa occidentale E Orari giornalieri Quotidiani e Stanley Maseboh (di sempreverde memoria) le cui impronte si estendono a numerose pubblicazioni, tra cui guardiano, Guardiano E Posta espressa. Harun Adamu, ex ricercatore universitario e proprietario di Al-Rahah Economista nigeriano Magazine e Ad’Obe Obe succeduti a Ugochukwu Africa occidentale Anche a Londra erano nel giro. Elementi più giovani come Steve Etogbo e i tuoi compagni hanno sinceramente contribuito a colmare le lacune percepite nella gestione e nella diffusione della voce del Presidente. Avevo trent’anni. Abbiamo fatto amicizia con lui. Tunji Oseni e Remi Oyo, entrambi professionisti consumati (entrambi sfortunatamente transitori), hanno servito come Okupe in momenti diversi durante la presidenza di Obasanjo, aggiungendo prospettive alle comunicazioni presidenziali.

La precedente presentazione dei comunicatori presidenziali è stata coerente, e talvolta addirittura promossa, sulle qualità dei precedenti titolari. Finora venivano definiti “il primo addetto stampa” del capo dello Stato o, a seconda dei casi, del presidente. Alex Nwokedi, portavoce della defunta National Electric Power Authority (NEPA) e della Nigerian National Petroleum Corporation (NNPC), era il portavoce di Obasanjo nel 1976. Gli successe Charles Ijoh, precedentemente redattore sportivo del giornale orari giornalieri, Dopo l’ascensione del presidente Shehu Shagari nel 1979. Wada Maida, che in seguito divenne amministratore delegato dell’agenzia di stampa della Nigeria (NAN), fu nominato alla posizione quando Muhammadu Buhari divenne sovrano militare nel 1984.

READ  Ultime notizie sulla crisi di confine tra Ucraina e Russia: aggiornamenti in tempo reale

Duro Onabule è stato direttore della rivista Now Rested Riconciliazione nazionale Uno dei quotidiani nigeriani più venduti dell’epoca, prima di essere nominato alla stessa carica da Babangida. Sola Atiri, che si è ritirato alcuni anni fa dall’Autorità televisiva nigeriana (NTA) come amministratore delegato, ha ricoperto la carica durante il breve periodo di Ernest Shonekan come capo del governo nazionale ad interim (ING). David Attah, ex parlamentare federale che ha ricoperto anche incarichi editoriali e amministrativi orari giornalieri, standard E il suono I vari giornali furono nominati in questo incarico da Abacha nel 1993. Haruna Mohammed, ex amministratore delegato di Nuovi giornali nigeriani Ha ricoperto questa posizione durante il governo transitorio di 11 mesi di Abdulsalam Abubakar come capo di stato.

Professionisti altrettanto energici e rispettati come Olusegun Adeniyi, presidente del comitato editoriale della rivista Oggi e Robin Abate, ex presidente del comitato editoriale della rivista Guardiano Erano rispettivamente portavoce degli ex presidenti Umaru Yar’Adua e Goodluck Jonathan. Femi Adesina era caporedattrice sole Giornali dopo aver lavorato con Avanguardia E Concordia Giornali prima di diventare portavoce di Muhammadu Buhari. Garba Shehu era l’amministratore delegato di vittoria Giornali nel 37. Sia Adesina che Garba erano presidenti della Nigerian Guild of Editors (NGE), l’ente ombrello per i professionisti senior dei media in Nigeria.

È avvincente, persino entusiasmante, delineare il percorso precedente per identificare correttamente la qualità professionale, l’esperienza comparabile e l’ampia rete che ci si aspetta da un potenziale oratore presidenziale. Bola Tinubu, l’attuale occupante della più alta carica politica della Nigeria, vuole essere visto come una carnagione molto nigeriana nel suo apparato amministrativo. Vuole anche essere descritto come un credente nel potenziale dei giovani come importanti contributori al progetto nigeriano. Tuttavia, queste considerazioni non dovrebbero essere sacrificate per amore del merito e dell’esperienza. Mentre gli avvocati possono essere nominati per gestire la capitale della nazione, o un giornalista esperto può essere impiegato in un programma solido, le comunicazioni presidenziali richiedono molto, molto di più. Non è per novellini né per apprendisti. I risultati finora ottenuti dall’attuale presidente in carica sono, nella migliore delle ipotesi, straordinariamente poco professionali, poco professionali e non presidenziali. I margini di errore in questo compito sono esigui e limitati.

READ  La soluzione cinese della Via della seta digitale alla corruzione in Africa: esperti dell'Unione africana

In due occasioni in meno di due settimane, Agori Ngilali, portavoce di Tinubu, ha svolto il ruolo di promotore finale. Ha diffuso false narrazioni e ha avuto lo spiacevole compito di ritrattare in entrambe le occasioni. Mentre riferiva sui rapporti più importanti di Tinubu con le autorità degli Emirati Arabi Uniti circa due settimane fa, Njilali ha detto al mondo che il divieto di visto in corso per i nigeriani che viaggiano negli Emirati Arabi Uniti è stato revocato! Si è rivelato imbarazzantemente falso. I funzionari del paese hanno rilasciato un disclaimer. Pochi giorni fa, un Ngilali molto emozionato ci ha detto che Tinubu è stato il primo leader africano a chiamare la polizia. Associazione Nazionale Commercianti di Valori Mobiliari Quotazioni Automatizzate, (NASDAQ) Campana di New York. Questa ancora una volta si è trasformata in una bufala. Jakaya Kiwete, ex presidente della Tanzania, ha suonato la campana di chiusura della borsa Nasdaq nel 2011. Il processo di verifica dei fatti è stato semplificato da tempo grazie alla tecnologia dell’informazione.

Le comunicazioni presidenziali vanno oltre i comunicati stampa, che sembra essere il punto di forza di Njilali. E anche qui, non è affatto impressionante. Le sue versioni sono prolisse e piene di errori grammaticali. Le frasi si attorcigliano, si attorcigliano e girano con movimenti serpentini. La scrittura è una professione molto complessa guidata da regole e regolamenti rigidi. I comunicati stampa servono a mantenersi rigorosi, attenersi in modo specifico e completo ai fatti senza abbellimenti o manipolazioni inutili. Lascialo a noi, scrittori e articoli creativi. Devo sapere che ne ho scritti parecchi nel corso della mia carriera occupandomi delle comunicazioni per conto di Abubakar Audo, Paul Omeru e Bzigo Avakerya, tutti ex amministratori delegati dello Stato di Kogi di cui sono stato portavoce in momenti diversi. Non dimenticherò mai gli anni trascorsi con Obasanjo all’Aso Villa.

READ  Scontri al confine tra Thailandia e Myanmar tra soldati e gruppi armati Notizie militari

È meglio mantenere le frasi brevi, con lunghezze gestibili e non più di trenta parole. Ci deve essere coerenza tra il suono e la semantica della parola scritta. Sdraiati La grande ossessione Che gli addetti stampa preparino bozze per appoggiarlo ciecamente è inaccettabile e pericoloso. Ngelale ha bisogno di alzarsi e affrontare il compito in modo molto diretto. Deve dimenticare gli servili assistenti intorno a lui che aprono la portiera della macchina e gli preparano il caffè. Questo se è convinto di avere davvero delle qualità da offrire. In ogni attività ha bisogno di mitigare le sue oscillazioni e fluttuazioni, considerate una rovina per la diffusione delle informazioni ai massimi livelli.

Ngelale proviene da un background nel settore dei media elettronici. Andare da televisione africana indipendente, (AIT) e attraversato Canali tv. È stato membro del team media di Buhari nel 2019 ed è stato premiato con la nomina ad assistente presidenziale per gli affari pubblici. Ha lavorato anche per l’Organizzazione Presidenziale Tinubu che è culminata nel suo attuale riconoscimento. A 37 anni, dovrebbe essere il più giovane occupante della carica di Consigliere Speciale per i Media e la Pubblicità del Presidente, se ho ragione. Se desidera conservare e prosperare nel suo riassunto, deve attingere intenzionalmente alla saggezza quantistica residua dei precedenti dealer da tavolo. La crescita e la perfezione arrivano con l’umiltà intenzionale e la ricerca incessante. Riuscirà Njilali a riprendersi bene dopo gli inciampi iniziali e ad adattarsi alle responsabilità della sua panchina? Per inciso, a Tinubu non sono mai mancati colleghi intelligenti ai vertici dei media. Dove sono loro?

Tunde Olosunle, Ph.D., è un poeta, giornalista, ricercatore e autore membro della Nigerian Guild of Editors (NGE).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *