Come è scomparsa la più grande scimmia della storia?

Come è scomparsa la più grande scimmia della storia?

È il più grande primate mai vissuto sulla Terra: la scimmia gigantopithecus nero, Originario del sud-est asiatico, raggiunge un'altezza di 3 metri e un peso compreso tra 200 e 300 chilogrammi. Ma non sappiamo molto di questo lontano parente dell'orango. Fu descritto per la prima volta nel 1935 dal geologo e paleontologo tedesco Gustav von Königswald sulla base di un enorme molare trovato in una farmacia di Hong Kong con un'etichetta di vendita con la scritta “dente di drago”. Il gigante è apparso due milioni di anni fa. Circa 300mila anni fa del gigante non c'era nulla, nessuna traccia.

Negli ultimi 85 anni, gli scavi nelle grotte della Cina sud-orientale hanno portato alla luce quasi 2.000 denti e quattro mandibole. J Blackie. Da lì, i paleontologi potevano solo immaginare che aspetto avesse questa enorme scimmia. Nessun fossile è stato trovato sotto il collo.

Sei interessato a questo articolo?

Non perdere nessuno dei nostri contenuti pubblicati quotidianamente: iscriviti ora per accedere a tutti i nostri articoli, podcast e analisi

Controlla le offerte

Buoni motivi per abbonarsi a Le Temps:

  • Consulta tutti i contenuti illimitati sul sito web e sulle applicazioni mobili

  • È possibile accedere alla copia cartacea con quella digitale entro le ore 7.00.

  • Approfitta dei privilegi esclusivi riservati agli abbonati

  • Accedi agli archivi

READ  Il tuo cervello ha un incredibile punto in comune con il cervello del polpo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *