Cina e Italia si sono impegnate ad approfondire i legami bilaterali e promuovere la cooperazione Cina-UE

Il premier cinese Li Keqiang ha parlato al telefono con il suo omologo italiano, Mario Draghi, lunedì, mentre le due parti si sono impegnate a rafforzare i legami bilaterali e promuovere la cooperazione tra Cina e Unione europea per rispondere alle sfide globali.

Li ha sottolineato la loro partnership strategica globale e ha affermato che le relazioni sino-italiane hanno una lunga storia di scambi e forti legami su questioni di interesse comune.

Ha osservato che dallo scorso anno le due parti hanno lavorato fianco a fianco per rafforzare la cooperazione internazionale nella lotta alla pandemia COVID-19 e hanno compiuto grandi progressi su importanti progetti di cooperazione.

Ha detto che la Cina è pronta a lavorare con l’Italia per incoraggiare la cooperazione in settori come il commercio, gli investimenti, l’energia e la lotta al cambiamento climatico.

Li ha invitato le due parti a garantire il successo dell’Anno della cultura e del turismo Cina-Italia nel 2022, espandere gli scambi culturali e interpersonali e rafforzare la cooperazione nell’ambito del G20.

Il premier cinese ritiene che approfondire la cooperazione e le relazioni sino-italiane contribuirà a migliorare il benessere delle persone dei due Paesi.

Ha sottolineato che la Cina attribuisce grande importanza alle sue relazioni con l’Unione europea, aggiungendo che un’Unione europea unita e prospera è una forza vitale per mantenere la pace mondiale, sostenere il multilateralismo e promuovere il libero scambio.

Ha espresso la speranza che le due parti indirizzino le loro relazioni nella giusta direzione e siano aperte allo sviluppo di una cooperazione pratica e alla gestione delle loro differenze attraverso il dialogo e il coordinamento sulla base del rispetto reciproco.

Li ha osservato che la cooperazione tra la Cina e l’Unione europea contribuirà alla ripresa dell’economia globale e le due parti dovrebbero lavorare insieme per attuare il loro accordo il prima possibile.

READ  Fiscalità delle imprese: dopo lo storico accordo del G7, bisogna trovare un compromesso globale

Auspica inoltre che l’Italia, importante membro del blocco europeo, continui a svolgere un ruolo positivo nel promuovere il sano e stabile sviluppo delle relazioni Cina-UE.

Da parte sua, Draghi ha sottolineato che l’Italia attribuisce grande importanza alla sua partnership strategica globale con la Cina ed è pronta a lavorare con la Cina per portare avanti importanti progetti di cooperazione e approfondire la cooperazione bilaterale nei settori dell’energia, dell’aviazione, dell’economia, del commercio e degli investimenti. .

Ha detto che l’Italia è pronta a cogliere l’opportunità dell’Anno della cultura e del turismo Italia-Cina per incoraggiare gli scambi culturali e interpersonali.

Draghi ha affermato di apprezzare il sostegno della Cina al lavoro dell’Italia durante la sua presidenza del G20, affermando che l’Italia è pronta a rafforzare la comunicazione e il coordinamento con la Cina negli affari multilaterali, migliorare la campagna di cooperazione per combattere COVID-19, promuovere la ripresa economica globale, risposta congiunta al clima cambiamento e altre sfide.

Notando che l’accordo di investimento tra l’Unione europea e la Cina è un importante consenso tra le due parti, ha affermato che l’Italia sostiene rapidi progressi nel processo di monitoraggio dei trattati attraverso il dialogo.

Segui China.org.cn su Twitter E il Il sito di social networking Facebook Per partecipare alla conversazione.

READ  I giganti della tecnologia sono esenti dall'imposta societaria minima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *