BRICS Personal Summit per concentrarsi sulla cooperazione e l’espansione; “La presenza di Putin non cambierà le cose”

BRICS Personal Summit per concentrarsi sulla cooperazione e l’espansione;  “La presenza di Putin non cambierà le cose”

Immagini Brix: VCG

Il presidente sudafricano Cyril Ramaphosa ha annunciato domenica che il vertice BRICS, in programma dal 22 al 24 agosto, si terrà “fisicamente” dopo una pausa di tre anni.

Con gran parte dell’attenzione dell’Occidente focalizzata sul conflitto Russia-Ucraina, lunedì gli osservatori cinesi hanno notato che il gruppo BRICS non distrarrà dal tema dello sviluppo e può inaugurare nuove possibilità per approfondire la cooperazione tra le economie emergenti.

Tra i temi principali all’ordine del giorno l’espansione dei BRICS, moneta comune all’interno del blocco e garanzia di sicurezza alimentare ed energetica.

Un numero crescente di paesi ha chiesto o espresso interesse ad aderire al gruppo BRICS, tra cui Etiopia, Nicaragua, Venezuela, Argentina, Iran, Algeria, Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti.

Zhou Tianxiang, direttore dell’Istituto per le relazioni estere dell’Istituto di ricerca BRICS dell’Università di studi internazionali del Sichuan, ha previsto che potrebbero essere compiuti progressi significativi nell’espansione, ma è improbabile che venga fatta una mossa coraggiosa per far entrare molti paesi. “Tuttavia, la tendenza ha già dimostrato il potenziale e l’attrattiva dei BRICS”.

I membri del cluster discuteranno e raggiungeranno un consenso su principi, standard e procedure prima di accogliere nuovi membri, ha detto Zhou, che “ha sottolineato la ‘natura egualitaria’ dei BRICS in contrasto con alcune alleanze ‘un uomo ha la parola’ che promuovono solo il dominio”.

Il potenziale economico dei BRICS si vede nel suo contributo del 31,5% del PIL mondiale, così come nello sviluppo della New Development Bank (NDB), nota anche come “BRICS Bank”. La National Development Bank ha dato il benvenuto a Bangladesh, Emirati Arabi Uniti, Egitto e Uruguay come nuovi membri, con l’Arabia Saudita in trattativa per aderire.

READ  Parah, Pria Ini Tak Pernah Minum Air Putih Selama 20 Tahun

L’NDB è stata un’importante struttura di finanziamento per i paesi in via di sviluppo, che di solito sono gravati dalle condizioni politiche stabilite dal Fondo monetario internazionale e dalla Banca mondiale, secondo Zhu, che ha definito l’NDB un segno importante del ruolo fondamentale dei BRICS nell’economia cooperazione. .

Zhou ritiene che al vertice di agosto la Cina possa anche proporre idee su come attuare la Global Civilization Initiative, evidenziando come paesi di diversa origine di civiltà possano realizzare cooperazione e scambi pur mantenendo la diversità in un mondo pieno di turbolenze, conflitti e tendenze. verso la faccia del blocco.

Wang Yi, il massimo diplomatico cinese, ha affermato a giugno che la cooperazione BRICS è la piattaforma più importante per la solidarietà e la cooperazione tra i paesi in via di sviluppo e il meccanismo più centralizzato che rappresenta i paesi del sud.

Zhou ha affermato che la cattiva gestione dei paesi BRICS non è una novità e che le prospettive di espansione e approfondimento della cooperazione sono evidenti a voce più alta, aggiungendo che nonostante i frequenti confronti tra il gruppo BRICS e il Gruppo dei Sette, i BRICS non escludono mai la cooperazione con paesi sviluppati, e non vuole opposizione tra i paesi del Sud e del mondo. nord.

Gli analisti hanno affermato che i resoconti dei media del presidente francese Emmanuel Macron che ha bussato alle porte del gruppo BRICS, provocando scalpore, mostrano solo che lo sviluppo e il vero pluralismo sono superiori all’egemonia e al confronto dei blocchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *