Apple rilascerà un’app per il journaling in iOS 17, ma questa è una brutta notizia per alcuni sviluppatori – Ars Technica

Apple rilascerà un’app per il journaling in iOS 17, ma questa è una brutta notizia per alcuni sviluppatori – Ars Technica
Ingrandire / iPhone SE 2022.

Samuel Axon

Secondo A Rapporto del Wall Street Journal. L’app verrà preinstallata su tutti gli iPhone con iOS 17 e si integrerà pesantemente con servizi di localizzazione, contatti e altro sul telefono di un utente.

Il WSJ ha basato i suoi rapporti su un’analisi dei documenti interni di Apple relativi al prodotto. Apple prevede di posizionare l’app (nome in codice “Jurassic”) come uno strumento per la salute mentale, citando ricerche che dimostrano che l’inserimento regolare nel diario può aiutare a curare la depressione e l’ansia.

Jurassic (il nome cambierà sicuramente prima del lancio) sarà in grado di esaminare i dati memorizzati localmente sul tuo telefono per capire come appare una giornata tipo, con accesso ai tuoi contatti, posizione, allenamenti e altro. Fornirà consigli agli utenti su ciò di cui potrebbero scrivere un blog, anche quando l’app rileva comportamenti al di fuori della sua normale routine.

Introdurrà anche il software “All-Day People Discovery”, che terrà traccia della vicinanza di un utente agli altri e tracci le differenze tra colleghi e amici.

Questo tipo di integrazione con altre app preinstallate e dati utente distinguerà l’app dalle altre opzioni di journaling sull’iPhone, il che potrebbe rendere difficile per loro competere. Il rapporto del WSJ include citazioni di Paul Main, fondatore della popolare app Day One per iPhone di terze parti, acquisita da Automatic nel 2021.

Mayne fa eco ai sentimenti di molti sviluppatori di app che si sono sentiti frustrati quando Apple ha lanciato concorrenti interni per le app che hanno introdotto nell’ecosistema, spesso copiando le caratteristiche create da quelle app e aggiungendo funzionalità che solo Apple poteva offrire, secondo le politiche sulla privacy e sicurezza di iPhone e le API .

READ  Video: coreografia degli incredibili robot da ballo Boston Dynamics

La documentazione di Apple per Jurassic si occupa di mettere la privacy e la sicurezza degli utenti al centro del design e la maggior parte o tutti i dati di tracciamento degli utenti utilizzati dall’app rimarranno localmente sull’iPhone di ciascun utente e non verranno conservati, almeno in alcuni casi. per più di qualche settimana.

Le politiche e la messaggistica incentrate sulla privacy di Apple sembrano altruistiche: la società ha già lasciato soldi sul tavolo aderendo alle politiche a favore della privacy in precedenza. Ma le politiche servono Apple in due modi principali che vanno oltre i clienti soddisfatti: forniscono una chiara differenziazione da concorrenti come Google e Meta nella battaglia per l’opinione pubblica nel marketing e nelle pubbliche relazioni e impediscono alle app di terze parti di ottenere lo stesso tipo di accesso ai dati degli utenti che fa Apple. .

Quando Apple cerca di sostituire o competere con un’app di terze parti, a volte può avere un maggiore accesso ai dati degli utenti per fornire funzionalità di sviluppatori di terze parti.

I documenti visti dai giornalisti del Journal non specificavano se Apple avrebbe addebitato una commissione per l’app. È improbabile che si tratti di software premium scaricato o supportato da pubblicità, ma in passato Apple ha addebitato agli utenti canoni di abbonamento ricorrenti per alcune funzionalità e servizi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *