Ansys e NVIDIA collaborano per testare i sensori dei veicoli autonomi

Ansys e NVIDIA collaborano per testare i sensori dei veicoli autonomi

Ascolta questo articolo

Uno sguardo ai sensori ANsys testati su veicoli autonomi.

Ansys AVxcelerate Sensors sarà in grado di generare dati di sensori simulati basati su condizioni stradali basate su scenari creati all'interno di NVIDIA DRIVE Sim. Credito: Ansys

Ansys AVxcelerate Sensors, il software di modellazione e test di sensori per veicoli autonomi (AV) del colosso della simulazione, è ora disponibile all'interno di NVIDIA DRIVE Sim, un simulatore basato su scenari per lo sviluppo e il test dell'intelligenza artificiale automobilistica. Integrando queste tecnologie, gli ingegneri possono simulare i dati dei sensori delle telecamere, lidar, radar e telecamere termiche per aiutare ad addestrare e convalidare i sistemi copilota e audio e video.

Simulazione dell'unità Nvidia Si basa su NVIDIA Omniverse, una piattaforma digitale industriale basata su applicazioni Universal Scene Description (OpenUSD).

Per soddisfare gli standard di sicurezza, l’intelligenza artificiale all’interno dei sistemi ADAS e AV deve essere addestrata e testata su milioni di casi limite su miliardi di chilometri di strada. Non è possibile eseguire tutti questi test nel mondo reale con un budget o un tempo ragionevole. Di conseguenza, gli ingegneri devono utilizzare ambienti simulati per condurre in sicurezza test su larga scala. Attraverso la più recente integrazione della tecnologia Ansys e NVIDIA, le prestazioni di sensori e software possono essere testate in un mondo digitale per soddisfare questi requisiti di sicurezza.

In altre parole, gli ingegneri saranno in grado di prevedere le prestazioni dei sensori AV, come sensori di fotocamere, lidar, radar e telecamere termiche, utilizzando Sensori Ansys AVxcelerateSimulazioni che raccoglieranno input basati su mondi digitali creati utilizzando NVIDIA DRIVE Sim.


Annuncio del sito web per il bando per le candidature RBR50 2024.Invia le tue nomination per gli Innovation Awards agli RBR50 Awards 2024.

READ  Affare coraggioso con siti Web spaventosi che ignorano le tue impostazioni sulla privacy

“La cognizione è fondamentale per i sistemi di veicoli autonomi e richiede la convalida con dati del mondo reale in modo che l’intelligenza artificiale possa prendere decisioni intelligenti e sicure”, ha affermato Walt Hearn, vicepresidente senior delle vendite globali e dell’eccellenza dei clienti presso Ansys. “La combinazione dei sensori Ansys AVxcelerate e NVIDIA DRIVE Sim, basato su Omniverse, offre agli sviluppatori una ricca arena per testare e convalidare le interazioni ambientali critiche senza restrizioni, aprendo la strada agli OEM per accelerare lo sviluppo della tecnologia AV”.

Passando ad altre notizie sui veicoli a guida autonoma, Waymo ha recentemente annunciato che inizierà a testare i suoi robotaxi sulle autostrade di Phoenix senza un conducente umano per la sicurezza. Inizialmente i viaggi saranno disponibili solo per i dipendenti dell’azienda e i loro ospiti. I veicoli Waymo sono ammessi sulle autostrade ma richiedono un conducente di sicurezza umana sul sedile anteriore per gestire eventuali problemi.

Al CES 2024, Kodiak Robotics ha presentato la sesta generazione del suo camion senza conducente. L’azienda ha affermato che il suo camion a guida autonoma è progettato per un’implementazione su larga scala e si basa su cinque anni di test nel mondo reale. Questo test ha incluso 5.000 carichi trasportati per oltre 2,5 milioni di miglia. La società con sede a Mountain View, in California, ha dichiarato che quest’anno utilizzerà il nuovo camion per le sue operazioni di guida autonoma sulle rotte tra Dallas e Houston.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *