Anche senza Nadal e Federer, il tennis maschile resta dominato dagli europei

Anche senza Nadal e Federer, il tennis maschile resta dominato dagli europei

Da domenica, per otto giorni, al Pala Alpitour di Torino, si svolge il Tennis Masters, ufficialmente le ATP Finals. Il tradizionale incontro degli otto migliori giocatori di questa stagione, quest’anno prevede solo europei: il serbo Novak Djokovic, lo spagnolo Carlos Alcaraz, i russi Daniil Medvedev e Andrey Rublev, l’italiano Jannik Sinner, il greco Stefanos Tsitsipas e il tedesco Alexander Zverev. , Danese Holger Ron.

Questa è solo la terza volta nella storia del Masters, competizione istituita nel 1970, che tutti gli otto partecipanti provengono dallo stesso continente. Sarebbe ancora più impressionante se sottolineassimo che questa è anche la terza volta in cinque anni (dopo il 2019 e il 2021) e che in ogni caso si è trattato solo di giocatori europei. Quattro volte negli ultimi dieci anni c’è stato un solo giocatore non europeo che si è qualificato: il giapponese Kei Nishikori nel 2015, l’argentino Juan Martin del Potro nel 2013, Diego Schwartzman nel 2020 e l’americano Jack Sock nel 2017.

Sei interessato a questo articolo?

Non perdere nessuno dei nostri contenuti quotidiani: iscriviti ora da 9.- Franchi svizzeri Il tuo primo mese di accesso a tutti i nostri articoli, file e analisi.

Controlla le offerte

Buoni motivi per abbonarsi a Le Temps:

  • Consulta tutti i contenuti illimitati sul sito web e sulle applicazioni mobili

  • È possibile accedere alla copia cartacea con quella digitale entro le ore 7.00.

  • Approfitta dei privilegi esclusivi riservati agli abbonati

  • Accedi agli archivi

READ  Mbappe sostiene Lukaku, vittima di grida razziste in Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *