Accelerazione di rotazione terrestre

Il 2020 è stato un anno speciale per tutti, inclusa la Terra. In effetti, la sua rotazione accelerò, rendendo le giornate leggermente più brevi del solito. Pertanto, abbiamo vissuto i 28 giorni più brevi dal 1960 e il 19 luglio 2020 è stato il nostro più breve, con una rotazione della durata di 1.4602 millisecondi in meno rispetto ai soliti 86.400 secondi o 24 ore, che costituisce una rotazione della Terra.

Differenze nella durata del giorno in millisecondi rispetto ai soliti 86.400 secondi per il 2020. Crediti: timeanddate.com

Vestibilità normale

Ma niente panico: queste piccole differenze sono normali e la Terra di solito non ruota esattamente in 86.400 secondi. In effetti, sono molti i disturbi che si verificano sul nostro pianeta: i moti degli oceani, l’atmosfera, l’attrazione gravitazionale della luna che varia in distanza, o l’effetto del nucleo interno, aggiungono o sottraono alcuni millisecondi di secondo alla durata di una rotazione.

Tuttavia, queste perturbazioni non sono spiegate dai nostri 200 orologi atomici che danno il tempo universale coordinato (UTC utilizzato in tutto il mondo, vedi riquadro sotto) e sono molto costanti. Pertanto, potrebbe verificarsi uno spostamento tra UTC e l’ora fornita dalla rotazione terrestre se queste perturbazioni sono molto significative.

Tempo universale coordinato (UTC) è l’ora che usiamo come riferimento. Viene misurato in orologi atomici ed è quindi stabile.
UTC (TU) è una misura del tempo basata sulla rotazione terrestre. Viene misurato nel movimento delle stelle e può variare a causa di perturbazioni variabili.

Un minuto e 59 secondi per recuperare il tempo perso?

Quando la differenza tra il tempo misurato negli orologi atomici e la rotazione della Terra varia di oltre 0,9 secondi, aggiungiamo o sottraiamo il cosiddetto “secondo intercalare” il 30 giugno o il 31 dicembre a mezzanotte. L’ultima volta che è successo è stato il 31 dicembre 2016, il giorno in cui abbiamo potuto sfruttare “1 ora 59 minuti e 60 secondi” offerti sui nostri porti. Dal 1972, data in cui è iniziata questa misurazione, sono stati aggiunti 27 secondi, perché la rotazione della Terra è rallentata. Tuttavia, ha subito un’accelerazione nel 2020 e le misurazioni prevedono che anche il 2021 dovrebbe beneficiare dell’accelerazione. Dopo non viene aggiunto un secondo, ma è possibile rimuovere il secondo, se necessario. Solo il tempo lo dirà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *