Grande Fratello coca-gate, la risposta di Barbara D’Urso

0
Grande Fratello coca-gate, la risposta di Barbara D'Urso

Mediaset ancora una volta nel mirino degli scandali riguardanti la droga. Ebbene si, dopo il canna-gate all’Isola di Famosi 2018 ecco che arriva anche il Grande Fratelle coca-gate. Questa volta però ecco che arriva la risposta di Barbara D’Urso.

Canna-gate o coca-gate?

Questo 2018 è un anno decisamente particolare per quanto riguarda i reality promossi da Mediaset. In occasione della messa in onda dell’Isola dei Famosi 2018, Eva Henger accusa Francesco Monte di aver fumato della marijuana proprio durante le prime settimane del reality, ma non solo… L’ex pornostar avrebbe raccontato, inoltre, di aver visto il ragazzo chiedere dove poter acquistare la droga in questione. Una serie di fatti e accuse che avrebbero indotto Francesco Monte a lasciare l’Isola dei Famosi 2018 e tornare così in Italia per difendersi. Peccato però che abbiamo appena fatto in tempo ad archiviare il canna-gate... Ecco che arriva il coca-gate al Grande Fratello.

Grande Fratello intercettato da Striscia la Notiza

Nel corso di queste settimane abbiamo avuto modo di vedere a Striscia la Notizia le varie segnalazioni che il pubblico ha fatto circa il Grande Fratello. In particolar modo, un filmato in particolare ritrae Danilo Aquini che, durante una chiacchierata, avrebbe fatto riferimento a Aida Nizar dicendo: “Mentre pippava…“. Fin da subito si è parlato appunto di Grande Fratello coca-gate, anche se il concorrente una volta fuori dalla casa ha affermato di non ricordare nulla della conversazione.

Barbara D’Urso: Tutto sotto controllo

La possibilità di un nuovo scandalo riguardante il Grande Fratello coca-gate ha fatto si che, dopo tante accuse, arrivasse la risposta di Barbara D’Urso. La conduttrice di Mediaset ha deciso di dire la sua opinione sulla questione: “Le riprese sono state analizzate con tecniche specifiche. L’analisi del segnale ha mostrato come la parola mentre sia improbabile. Si ritiene che Patrizia possa aver pronunciato veramente o totalmente e la parola pippato o pippata. Alla luce di tutte queste verifiche possiamo confermare che non esiste nessuna sostanza proibita dalla legge. Le ispezioni sono capillari e tutto ciò che accade è monitorato 24 ore su 24“.