Una ripresa di popolarità da parte italiana?

Mentre l’Italia ha appena iniziato l’Europeo venerdì scorso contro la Turchia, l’intera penisola italiana sembrava essere dietro la sua squadra e soprattutto molto orgogliosa della vittoria per 3-0. Gli italiani sono stati ancora una volta in grado di riunirsi per celebrare insieme le prestazioni della loro squadra nazionale dopo un periodo di pandemia e un crollo ambientale intorno al calcio italiano legato alla mancata qualificazione per il campionato del mondo russo nel 2017. Torna alla rinascita della popolarità intorno al Nazionale.

Il disastro di novembre 2017 e il punto di rottura

Il punto di rottura tra nazionale e il suo pubblico sembra consumarsi nel novembre 2017 dopo il disastro negli spareggi contro la Svezia che si qualifica per il mondiale russo. L’Italia eliminata non giocherà il Mondiale, il primo dal 1958 e il Mondiale in… Svezia. una situazione che non aiuta il già pesante contesto intorno alla selezione, soprattutto per quanto riguarda la scelta di Ventura di sostituire Antonio Conte in panchina.

L’arrivo di Ventura provoca una disunione intorno e dentro la squadra italiana mentre aveva appena fatto vibrare l’intero paese durante Euro 2016. Tuttavia l’energia portata da Conte non riesce più a circolare con Ventura che non è proprio al suo posto su la panchina del prestigioso e tanto simbolico Nazionale. Quest’ultimo diventa quasi indifferente agli occhi del pubblico italiano che vede la sua squadra perdere completamente la faccia contro la Spagna (3-0) durante le qualificazioni prima di crollare definitivamente contro la Svezia negli spareggi. Questa non qualificazione porta a tensioni nella selezione oltre che all’interno della FIGC che non aiutano a livello relazionale tra gli italiani e la Nazionale.

Inoltre, in questo momento la squadra è gravemente carente di talento per fare il fan. I dirigenti campioni del mondo 2006 come De Rossi, Barzagli e Buffon, che stanno invecchiando, lasciano la selezione dopo un disastro. I potenziali giocatori di livello mondiale sono scarsi o si comportano male come un Marco Verratti. Novembre 2017 sembra annunciare un disincanto tra gli italiani e il La squadra azzurra.

L’Italia di Mancini, una selezione umile e rinfrescante

Roberto Mancini arriva in panchina a maggio 2018 con gli occhi puntati sulla qualificazione per Euro 2020. La leggenda della Samp fa affidamento su nuovi giocatori per costruire una nuova squadra italiana rinfrescante. Nuovi leader compaiono e si affermano con la partenza dei vecchi dirigenti. È il caso in particolare di Donnarumma, Barella, Jorginho o Marco Verratti che finalmente sembra essere fiorito con la La squadra azzurra.

Questa nuova Italia stupisce vincendo ancora ma soprattutto giocando un calcio attraente ed elegante voluto da Roberto Mancini. Il nazionale vuole tenere palla e sfrutta i giocatori tecnici a centrocampo (Jorginho, Barella, Verratti, Locatelli) per ottenerlo. I risultati sono peraltro decisivi poiché l’Italia resta su ventisette partite senza sconfitte ma soprattutto su un percorso netto durante le qualificazioni agli Europei e sull’accesso alla Final Four della prossima Lega delle Nazioni.

READ  Germania, un'auto si precipita tra la folla a Treviri: 5 morti, c'è anche un bambino di 9 mesi. L'autista si è fermato: è un tedesco di 51 anni

Il tecnico azzurro ha saputo costruire un gruppo di giocatori senza veri fuoriclasse internazionali ma con una solidarietà esemplare. Non è un caso che i giocatori abbiano elogiato le capacità di gestione di Roberto Mancini.

La voglia di rivederci in giro per il nazionale

Al di fuori del quadro tecnico e sportivo, gli italiani sembrano volersi riunire intorno al loro Nazionale. Dopo cinque anni di attesa senza concorsi ufficiali e il periodo di confinamento dovuto al contesto pandemico, il pubblico sembra unito attorno a questo La squadra azzurra attraente e umile.

Come hanno fatto notare alcuni veterani, la selezione italiana per il momento non sta vivendo alcuna polemica, cosa rara negli ultimi tempi. L’atmosfera all’interno della selezione così come intorno sembra essere euforica e benevola. Quale modo migliore per sperare in un percorso interessante o addirittura in una vittoria finale per questa notizia? La squadra azzurra ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *