Tunisia-Fondo monetario internazionale: l’ambasciatore dell’Unione europea conferma le buone voci




Abbiamo appreso che Francia e Italia hanno offerto alla Tunisia una preziosa mano per tornare alle grazie del Fondo Monetario Internazionale, e la causa è sulla buona strada. Tunisia digitale Ha discusso questo fascicolo con l’ambasciatore dell’Unione europea in Tunisia, Marcos Cornaro. L’inviato europeo giovedì (26 maggio) ha confermato quanto di buono ha da dire il Fondo monetario internazionale sul piano che la Tunisia ha messo sul tavolo.

Inoltre, ha dichiarato che i tunisini hanno tutto ciò di cui hanno bisogno – in termini di qualità delle risorse umane e potenziale economico – per uscire dall’impasse, ed è su questo che punta l’Unione Europea”,Un amico tunisino“, scommettendo su un prospero futuro condiviso…

Per garantire la stabilità macrofinanziaria e la ripresa economica, è necessario un ambizioso programma di riforme. L’Unione europea è pronta a sostenere l’attuazione delle riforme sociali ed economiche al fine di rilanciare l’economia tunisina in modo sostenibile. In questo contesto, oltre alle misure di emergenza volte a sostenere la resilienza della Tunisia, è necessario concludere un nuovo accordo di programma con il Fondo monetario internazionale. È imperativo che tutti gli attori istituzionali sostengano pienamente questo processo di riforma nel suo insiemeDice l’ambasciatore dell’UE…




Cosa sta succedendo in Tunisia?
Spiega il nostro sito Canale Youtube . Registrati!





READ  Italia: vaccinazione obbligatoria per gli insegnanti? | DW .Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.