“Ressalo” dalla nave greca “Adrias” a un mercante russo (foto)

Thanassis Argyrakis
11-01-2021 15:55Ultimo aggiornamento: 11-01-2021 15:55

Non solo l’equipaggio della nave controllava i commandos greci, ma erano anche ritratti con loro

In contrasto con le proteste ad Ankara, quando un “risultato” tedesco è apparso mesi fa su una nave mercantile turca in rotta verso la Libia, ed era sospettato di trasportare armi nel paese dilaniato dalla guerra civile, e ora l’equipaggio della nave mercantile russa “Adler”, da San Pietroburgo, è stato sequestrato Su di lei dai commando greci, e infatti, è stata fotografata con loro.

Secondo la leadership della Forza navale europea “Peace”, la cui missione è osservare le risoluzioni delle Nazioni Unite sull’embargo sulle armi in Libia, l’operazione per il controllo di “Adler” è stata effettuata dal cacciatorpediniere greco che partecipa alla forza navale. Adrias.

La Grecia ha la direzione aziendale della società, mentre l’Italia ha la gestione generale.

A differenza delle molte navi mercantili sotto il controllo di “Salam”, la Turchia le rifiuta sistematicamente. Ciò solleva il sospetto che la Turchia abbia sistematicamente violato l’embargo sulle armi imposto alla Libia.

Mesi fa, quando un comando della nave tedesca “Hamburg”, che fa parte di “Peace”, ha cercato di controllare una nave mercantile turca che era stata precedentemente avvistata mentre trasportava scudi in Libia, ha causato un nuovo focolaio di conflitto tra l’Unione Europea e Ankara.

READ  Perché non vuoi Percy ... aumentare le tasse

In questo caso, Ankara si è affrettata ad accusare il capo delle operazioni greche del “risultato” tedesco di recente. Tuttavia, sia Berlino che Bruxelles hanno criticato le affermazioni turche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *