Questo satellite realizzato sulla Luna sarà in grado di alimentare la Terra, ed ecco come

Questo satellite realizzato sulla Luna sarà in grado di alimentare la Terra, ed ecco come

Un satellite costruito sulla Luna con materiali trovati lì per fornire energia solare alla Terra. Il progetto sembra degno di un romanzo di fantascienza, ma è molto serio. La stazione spaziale inizialmente alimenterà le operazioni sulla Luna, prima di alimentare il nostro pianeta natale.

Crediti: Agenzia Spaziale Europea

tu sai il Progetto Solari ? È stato lanciato dall’Agenzia spaziale europea (ESA). Recupero dell’energia solare direttamente dallo spazio, dai satelliti e dalle stazioni spaziali realizzate per l’occasione. L’obiettivo, ovviamente, è rimandare tutto sulla Terra per alimentare le nostre città e infrastrutture. Sembrano storie di fantascienza come questa. Tuttavia, è più fattibile di quanto sembri. società svizzera Astrostromassociato al progetto, vuole costruire la “Grande centrale elettrica terrestre-lunare”, o GE⊕-LPSche può essere tradotto come “Una grande centrale elettrica sulla luna“.

Leggi anche: la Cina ha superato SpaceX lanciando un nuovo tipo di razzo

Nascosto dietro questo nome si nasconde un nuovo tipo di satellite, ispirato alla forma di una farfalla, e dotato di Pannelli solari a forma di “V” che coprono una superficie di oltre un chilometro quadrato. più sorprendentemente, Sarà realizzato sulla Luna con le materie prime che vi si trovano. Lo studio di fattibilità di Astrostrom mostra che le tecnologie necessarie per il progetto sono già sul campo. L’Agenzia spaziale europea afferma che adattarlo all’ambiente lunare e controllare tutto dalla Terra è nel regno delle possibilità.

Un satellite realizzato sulla luna per fornire energia alla terra

Una volta costruito, GE⊕-LPS sarà localizzato in un punto di Lagrange a 61.350 km dalla Luna. Un punto lagrangiano è un punto stabile attorno all’orbita di un pianeta. L’idea è che la stazione fornisca prima le attività lunari, ad esempio ai team scientifici in loco, e poi la Terra stessa. La potenza trasmessa è stimata in 23 megawatt Costanti. È poco più del doppio della capacità elettrica della centrale solare Solar One negli Stati Uniti, che è la seconda più grande al mondo.

READ  Scopri una galassia senza stelle!

Sorprendentemente, l’Agenzia spaziale europea lo ha notato Sarebbe più economico costruire un tale dispositivo sulla Luna che sulla Terra. Migliore: l’energia generata dalla Terra non sarà più costosa di qualsiasi alternativa basata sulla Terra. Sulla base di questi risultati, l’Agenzia spaziale europea sta già immaginando un ecosistema artificiale sopra e in orbita sulla Luna. chi lo sa ? Forse un giorno questa forza spaziale attraverserà la stazione di SpaceX.

fonte : Agenzia spaziale europea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *