Questo neurologo consiglia di smettere di bere alcolici a questa età specifica

Questo neurologo consiglia di smettere di bere alcolici a questa età specifica

È noto che il consumo eccessivo o regolare di alcol rappresenta un rischio per la salute. Questa è l’età ideale per smettere, secondo il neurologo.

Come sottolinea il Ministero del Lavoro, della Salute e della Solidarietà, il consumo di alcol provoca gravi danni alla salute. Forse non lo sai, ma è la ragione per cui ogni anno in Francia muoiono 49.000 persone.

Il consumo eccessivo (sei o più drink al giorno per gli uomini contro quattro per le donne) o regolare di alcol ha un impatto sullo sviluppo di molte malattie (cancro, malattie cardiovascolari, cirrosi, disturbi mentali).

Fonte immagine: iStock

Ma non è tutto ! L’abuso di alcol colpisce anche il cervello, anche a piccole dosi. Pertanto, aumenta il rischio di demenza precoce. Contattato da The Sun, il neurologo Richard Restak ha paragonato l’alcol a una “neurotossina diretta”.

A che età dovresti smettere di bere alcolici??

Per ridurre il rischio, il medico consiglia di smettere di bere bevande alcoliche a partire da una certa età: “Suggerisco che le persone di età pari o superiore a 65 anni eliminino completamente e permanentemente l’alcol dalla loro dieta.“, ha dichiarato l'autore dell'opera Come prevenire la demenza: una guida di esperti per la salute del cervello a lungo termine.

Fonte immagine: iStock

Si raccomanda inoltre ai giovani di ridurre il consumo di alcol. Infine, lo specialista sottolinea che esiste una demenza specifica che può colpire chi beve eccessivamente alcolici.

Questa è la sindrome di Wernicke-Korsakoff. da parte sua, santé.fr È interessante notare che questa malattia neurodegenerativa è caratterizzata da “Attraverso un cambiamento massiccio e irreversibile della memoria, una tendenza a nascondersi per compensare la perdita di memoria e disturbi dell'umore “.

READ  Alla riscoperta delle terre bonificate medievali in Aa
Iscriviti alla newsletter di Demotivator!

Inserendo il tuo indirizzo email accetti di ricevere la nostra newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *