Questo è quello che è – FFH.de

In onda> Ciao, Hessen!
>

Termini di servizio di WhatsApp
Ecco cosa succede quando non sei d’accordo

© Fabian Sommer / dpa

Un utente apre Whatsapp sul suo cellulare.

C’è sempre stata polemica su Facebook e sul trasferimento dei dati degli utenti. WhatsApp, che appartiene anche a Facebook, aveva sempre insistito per non trasmettere dati alla casa madre per scopi pubblicitari. Questo è ora cambiato con le nuove condizioni d’uso e le linee guida sulla protezione dei dati. Inizialmente erano previsti per il lancio a febbraio, ma il lancio è stato posticipato dopo molte critiche.

Cosa cambia con le nuove condizioni

Finora, Facebook non ha trovato un modo per fare soldi su WhatsApp. L’applicazione è gratuita e non c’è pubblicità. Questo dovrebbe cambiare ora: l’idea è che gli utenti possano usare WhatsApp con Imprese e imprese comunicano. Ad esempio, dovresti essere in grado di scrivere semplicemente un messaggio al supporto aziendale o ordinare la pizza tramite messaggio diretto. Le aziende dovrebbero pagare per questo servizio e ciò che scrivono dovrebbe essere utilizzato per scopi pubblicitari. Quindi, se ordini regolarmente pizze al tonno, dovresti ricevere una pubblicità adeguata in futuro. Con i nuovi termini di servizio, gli utenti devono accettare questi piani.

Eppure molti esperti mettono in guardia contro questo, che gettano un occhio critico sull’accumulo sempre crescente dei nostri dati su Facebook. Tuttavia, va anche detto: se rinunci alla comunicazione con le aziende e scrivi o telefoni solo con i tuoi amici, le nuove condizioni non cambieranno molto per te, anche grazie alle rigide leggi sulla protezione dei dati nell’UE. Sembra diverso per gli utenti al di fuori dell’UE – it Whatsapp è autorizzata da anni a trasmettere dati a Facebook per scopi pubblicitari e ampliato queste possibilità con le nuove regole.

READ  Matteo Diamante, tutto su di lui: età, fidanzata, instagram

E se rifiuto le condizioni?

© Screenshot Android / Premi RADIO FFH

Ogni utente di WhatsApp dovrebbe conoscere la finestra. Nel bene e nel male, dovrai accettare i nuovi termini, a condizione che tu voglia continuare a utilizzare WhatsApp in futuro.

Innanzitutto non cambia nulla, WhatsApp chiede regolarmente solo se non vuoi accettare i termini. Dopo alcune settimane, tuttavia, importanti funzioni dell’app dovrebbero essere limitate fino a quando non si è d’accordo. Ad esempio, la mailing list non dovrebbe più essere chiamata e dovrebbe eventualmente non ricevi più messaggi o chiamate.

In origine, WhatsApp voleva vietare gli utenti che non erano d’accordo direttamente dall’app ed eliminare i loro account. Dopo forti proteste, Whatsapp ora ne ha un po’ attenuato le conseguenze. Alla fine, tuttavia, non sarai più in grado di utilizzare WhatsApp se non accetti i termini.

Alternative a WhatsApp

Vale la pena cercare alternative. Ve ne presentiamo due:

Threema: Messenger che può essere utilizzato in modo anonimo

Whatsapp ha scambiato dati come immagine del profilo, numero di cellulare o rubrica con la sua società madre Facebook dal 2016 Tre completamente senza dati personali utilizzabile.

Azienda svizzera promette comunicazione, telefonate e videochiamate essere trasmessi crittografati tra gli utenti in ogni momento. Ad esempio, per la registrazione non è necessario un numero di telefono. Invece, l’app assegna un ID Threema casuale. Ciò dovrebbe impedire all’operatore e a terzi di leggere o valutare i dati. Threema è anche secondo le sue stesse informazioni DSGVO-conforme.

L’app può essere utilizzata per inviare messaggi di testo classici e per scambiare foto, video e posizioni. L’app è disponibile per poco meno di 4 euro per iOS e Android.

READ  Relazioni USA-Italia importanti per 'garantire la sicurezza transatlantica' - EURACTIV.com

Segnale: la prima scelta di Edward Snowden

L’app gratuita Segnale è disponibile per dispositivi Android e iOS ed è la scelta numero uno per la privacy, secondo Edward Snowden, ex dipendente della CIA e attivista per la protezione dei dati. Nello specifico, Signal offre la cosiddetta crittografia end-to-end, sviluppata in open source. Ciò significa che solo i partner di comunicazione possono decifrare le chiamate. Terze parti non possono accedere ai dati.

Segnale offre a Data di scadenza del messaggio Per. Le conversazioni più vecchie vengono eliminate in modo sicuro dopo un certo periodo di tempo. La registrazione avviene come con Whatsapp con il numero di telefono.

Con la messaggistica gratuita per dispositivi mobili, tablet e anche desktop, puoi Invia SMS, effettua telefonate e videochiamate proprio come con Whatsapp. Ci sono anche gif animate e reazioni come su Facebook.

Dall’annuncio delle modifiche ai termini e condizioni di Whatsapp, Signal ha registrato una forte crescita: Solo a gennaio, l’app gratuita ha guadagnato 7,5 milioni di nuovi utenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *