pittura. “Credo nel destino”: dal Gers alla NASA, sogna un giorno di andare nello spazio

pittura.  “Credo nel destino”: dal Gers alla NASA, sogna un giorno di andare nello spazio

Di base
Dopo aver frequentato Lectoure da adolescente, Victoria Da Boyan ora lavora come ingegnere aeronautico alla NASA. Ha 28 anni e sogna di diventare un'astronauta.

Victoria Da Boyan ha sempre guardato al cielo, fin da quando riesce a ricordare. “Mia madre dice spesso che quando vivevamo sull'isola della Riunione, guardavo il cielo stellato e facevo domande”, sorride.

Se amava avere la testa per aria, è ironico che la scienziata 28enne abbia dovuto tenere i piedi per terra per cercare di raggiungere un giorno i suoi obiettivi: “diventare un astronauta”. “Il sogno di una bambina” che coltiva ancora durante la sua straordinaria carriera di ingegnere aerospaziale, durata quasi 5 anni presso il Goddard Space Center della NASA, situato a pochi chilometri a nord di Washington, DC.

Victoria da Boyan durante i suoi anni al liceo privato Saint-Jean di Lector.
Vittoria da Boyan

Per arrivarci non bastava amare guardare le stelle. Devono ancora capire. È un gioco da ragazzi per questa talentuosa studentessa, figlia di un dirigente dell'azienda di lavori pubblici Kolas, cresciuta a Mayotte e poi a Reunion, prima di trasferirsi in Ungheria e poi a Gers durante la sua adolescenza. Dopo un periodo al liceo Saint-Joseph de Lector, Victoria completa i suoi studi al Boarding School di Saint-Jean, un liceo cattolico privato, e si orienta naturalmente verso il settore scientifico. Dall'epoca del Gers ha mantenuto una casa di famiglia a Perak, dove suo padre va ancora regolarmente, alcuni amici intimi e “bei ricordi” dei suoi insegnanti, “soprattutto quello di matematica e quello di fisica. Andando verso l'alto”. Lei scivola.

“Mi sento come se stessi contribuendo alla storia dello spazio.”

Con un buon sostegno al liceo, Victoria ha potuto partire per Tolosa e preparare Math Sup Math Spé, un passo necessario per realizzare il suo desiderio di iscriversiIstituto Superiore dell'Aviazione e dello Spazio (ISAE-SUPAERO), UN “sequenza logica” Alla ricerca di Il suo sogno d'infanzia. Durante tre anni di formazioneUN Si apre un nuovo mondo lei ha. Durante i suoi vari periodi di addestramento, al Centro Europeo di Colonia, o alla Base di Lancio di Kourou in Guyana, o ancora nel deserto dello Utah, dove Stazione di ricerca nel deserto di Marte, Victoria Da Boyan sviluppa nuove competenze nella robotica e nella programmazione informatica Apprendimento automatico (Apprendimento automatico). Ha anche lottato per imparare il russo durante il suo soggiorno di 6 mesi a Mosca, tenendo sempre a mente il suo sogno.

La 28enne francese sogna di diventare un'astronauta.

La 28enne francese sogna di diventare un'astronauta.
NASA

La giovane e ambiziosa ingegnere si è poi convinta ad unirsi alla NASA per uno stage al termine dei suoi studi. Il percorso a ostacoli alla fine ha dato i suoi frutti, con Victoria che ha ottenuto un posto di stagista presso Goddard nel 2019. L’inizio di una nuova vita. “Le cose sono andate bene”, dice. “Il mio mentore ha prolungato il mio contratto per un anno. Poi è arrivato il Covid, che mi ha aiutato in qualche modo a rimanere negli Stati Uniti, a ottenere un visto più lungo e a essere assunta da una società di subappalto della NASA”. “.

Victoria Da Boyan, ora specialista in machine learning, non vede l'ora di partire per i prossimi incarichi di marzo all'interno del suo dipartimento, previsti per il 2028-2029. “Mi sento come se stessi contribuendo, nel mio piccolo, alla storia dello spazio”, afferma. Nell'attesa, magari un giorno, di esplorare lo spazio. “L'Agenzia spaziale europea (ndr) non apre domande molto frequentemente, ogni 10 o 15 anni, quindi passerà molto tempo da adesso. Ma è comunque un progetto a cui aspiro”, sottolinea – ha detto . Perché Victoria le assicura: “Credo nel destino”. Senza dubbio lo aveva già visto tra le stelle, molto lontano.

READ  Sfida matematica di 10 secondi per geni: prova l'esperimento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *