Pattinare è un piacere proibito per un calciatore professionista? – Informazioni sportive – Sci

Pattinare è un piacere proibito per un calciatore professionista?  – Informazioni sportive – Sci

Il calcio e lo sci sono un rapporto complesso

Il leggendario calciatore svedese Nils Liedholm (stella dell’AC Milan) è uno dei primi calciatori professionisti a incorporare il pattinaggio nella sua routine di allenamento.

Negli anni ’50 iniziò a sciare in bassa stagione per migliorare la sua resistenza e forza fisica. Ha anche partecipato ad alcune gare di sci in Svezia, dove ha ottenuto alcune vittorie.

Negli anni ’70, anche la star del calcio tedesco Franz Beckenbauer iniziò a pattinare per mantenersi in forma, ma anche per motivi pubblicitari.

Il portiere italiano Gianluigi Buffon è noto anche per la sua passione per lo sci. È stato visto sulle piste molte volte in Italia e nel 2014 ha persino corso una gara di sci per raccogliere fondi per beneficenza.

Altri sono stati visti scendere in pista mentre erano in vacanza, tra cui il difensore tedesco Philipp Lahm, il centrocampista spagnolo Xabi Alonso e l’ex attaccante francese Thierry Henry che è stato avvistato in Svizzera.

Cattiva memoria e lesioni gravi

Nel 1997, l’attaccante inglese Alan Shearer, allora giocatore del Newcastle United, si fratturò la caviglia mentre sciava nella località austriaca di Lech. Questo infortunio lo ha tenuto fuori dal campo di calcio per diversi mesi.

Due anni dopo, l’attaccante brasiliano Ronaldo si infortunò gravemente al ginocchio destro cadendo sui pattini a Cortina. Questo infortunio lo ha costretto a un intervento chirurgico e lo ha messo da parte per diversi mesi.

Nel 2014, l’attaccante argentino Sergio Aguero, allora giocatore del Manchester City, si è infortunato alla gamba dopo essere caduto a Formigal, in Spagna. Questo infortunio lo ha costretto a saltare molte partite di calcio.

READ  Euro 2020 - “Fase 16”: partite trasmesse da ANT1 | Gli sport

Più vicino a casa, dopo la sfortunata eliminazione della Germania ai recenti Mondiali in Qatar, il portiere Manuel Neuer è andato a rilassarsi qualche giorno in montagna.

Aveva quindi programmato di impegnarsi in varie attività sportive lì per mantenere la sua forma fisica e riprendere Bundesliga E permette così al suo club, il Bayern Monaco, di vincere nuovi titoli.

Sfortunatamente per il giocatore, si è gravemente infortunato al ginocchio durante una gita sugli sci. Il verdetto fu quindi definitivo: Neuer non poteva tornare alle competizioni prima della stagione successiva.

In caso di disastro, il suo club ha dovuto reclutare per sopperire a questa assenza tra i pali. È il portiere svizzero Jan Summer che è stato poi nominato per sostituirlo. Un portiere che ha brillato sin dal suo arrivo al Bayern e ha mantenuto la porta inviolata, soprattutto contro il Paris Saint-Germain

Pensi questo I migliori giocatori della Champions League Riuscire a segnare un gol per l’ultimo nei quarti di finale?

NEUER. jpg

Questo episodio molto pubblicizzato di Manuel Neuer ha permesso al grande pubblico di scoprire che alcuni sport possono essere vietati ai calciatori professionisti.

I contratti che legano quest’ultimo ai club contengono già molte clausole.

Tra i più significativi ci sono i divieti di equitazione, sport motoristici e sci, anche se queste clausole a volte non hanno alcun fondamento giuridico.

Tuttavia, nessun giocatore ha tentato di contestarli in tribunale.

I sostenitori, da parte loro, considerano queste disposizioni abbastanza comprensibili e logiche. Credono che i giocatori coinvolti avranno tutto il tempo per fare quello che vogliono, una volta che le loro carriere saranno sicuramente terminate.

READ  Pechino 2022 - Sciare: la regina delle discese si chiama Corinne Sutter! - rts.ch

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *