Negli Stati Uniti, per la prima volta, un rene di maiale è stato trapiantato in un paziente vivo

Negli Stati Uniti, per la prima volta, un rene di maiale è stato trapiantato in un paziente vivo

Questo è il primo passo e rappresenta un nuovo passo verso una potenziale soluzione alla carenza cronica di donatori di organi. Giovedì 21 marzo un ospedale americano ha annunciato che alcuni chirurghi hanno trapiantato in un paziente un rene di maiale geneticamente modificato.

Il paziente aveva 62 anni e soffriva di insufficienza renale cronica. Lui “Si sta riprendendo bene” Per l'operazione avvenuta meno di una settimana fa, è stato annunciato il Ho riferito Massachusetts General Hospital, a Boston.

I reni di maiali geneticamente modificati sono già stati trapiantati e operati in esseri umani cerebralmente morti. I pazienti vivi erano stati precedentemente sottoposti a un trapianto di cuore di maiale geneticamente modificato, ma poi erano morti. Vengono apportate modifiche genetiche per ridurre il rischio di rigetto.

Leggi anche: Il materiale è riservato ai nostri abbonati Anche se il paziente morì, il primo xenotrapianto di cuore di maiale fu considerato un successo

i dottori “Spiegatemi attentamente i pro e i contro della procedura.”Ha detto il paziente Richard Solomon nel comunicato stampa. “Ho visto questo come un modo non solo per aiutarmi, ma anche per dare speranza a migliaia di persone che hanno bisogno di un trapianto di organi per sopravvivere”.

Negli Stati Uniti più di 100.000 persone sono in attesa di un trapianto di organi. I reni sono l’organo più richiesto. Il campo degli xenotrapianti – il trapianto di organi animali nell’uomo – ha visto progressi molto rapidi negli ultimi anni.

Il primo trapianto di rene di maiale al mondo su un essere umano cerebralmente morto è stato eseguito nel settembre 2021 dai chirurghi del NYU Langone Hospital di New York.

READ  I ricercatori hanno scatenato 25 avatar IA in una città virtuale e i risultati sono sorprendenti
Leggi anche: Il materiale è riservato ai nostri abbonati Cuore di maiale nel corpo di un uomo: a che punto siamo con gli innesti stranieri?

Il mondo con l'Agence France-Presse

Riutilizza questo contenuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *