Misteriose fusa dall’interno di Marte scoperte dal lander della NASA | Notizie di scienza e tecnologia

Gli scienziati della NASA hanno riferito di un’entusiasmante scoperta da parte della sonda Mars Insight: un misterioso brontolio dall’interno del pianeta.

I ricercatori ritengono che gli eventi sismici possano essere causati da un improvviso rilascio di energia dall’interno del pianeta, ma la natura di questo rilascio rimane sconosciuta e sconcertante.

È interessante notare che si ritiene che le nuove fusa abbiano avuto origine in un sito su Marte chiamato Cerberus Fusai, dove Altri due eventi sono candidati precedenti Si ritiene che abbia avuto origine.

immagine:
Uno strumento coperto di cupola ha recentemente scoperto un brontolio

Sebbene queste vibrazioni siano talvolta chiamate “terremoti di Marte”, non si ritiene che il pianeta abbia un sistema tettonico attivo simile a quello della Terra che causa i terremoti.

Stranamente, precedenti eventi sismici rilevati dalla sonda spaziale Insight dell’Agenzia Spaziale – che Ha raggiunto la superficie del pianeta Nel 2018, è successo circa un anno fa su Marte, o due anni sulla Terra, durante l’estate settentrionale di Marte.

Gli scienziati hanno previsto che questa stagione avrebbe fornito al lander le migliori possibilità di sentire i terremoti perché i venti sul pianeta sarebbero diventati più calmi.

Il sismometro InSight, chiamato SEIS (Internal Structure Seismic Experiment), è così sensibile che deve essere coperto con uno scudo a forma di cupola per tenerlo al riparo dal vento e impedirne il congelamento quando è in uso.

Nonostante ciò, i venti erano ancora in grado di produrre vibrazioni sufficienti a mascherare i segnali sismici che stavano cercando, quindi un team della NASA ha iniziato a cercare di isolare il cavo sensibile.

Per fare ciò, il team ha distribuito la paletta all’estremità del braccio robotico di InSight per sporcare il terreno sopra lo scudo a forma di cupola, permettendogli di penetrare nel cavo.

READ  La sonda solare in orbita dell'Agenzia spaziale europea (ESA) si sposta di 74 milioni di km dietro il sole - IT Pro - Geeks

L’intento è quello di consentire al terreno di avvicinarsi il più possibile allo scudo senza interferire con la sua impermeabilizzazione con il terreno.

La sonda robotica InSight della NASA ha scoperto e misurato ciò che gli scienziati ritengono essere una palude.  Foto: NASA / JPL-Caltech
immagine:
I ricercatori stanno imparando a distinguere tra segnali sismici

Seppellire la fune sismica stessa è uno degli obiettivi della prossima fase della missione, che la NASA ha recentemente esteso per due anni fino a dicembre 2022.

Ma nonostante il colpo di vento del sismometro di InSight, non dà molta mano ai pannelli solari del mezzo da sbarco che rimangono coperti di polvere.

L’energia ora diminuisce quando Marte si allontana dal sole, anche se i livelli di energia dovrebbero aumentare dopo luglio, quando il pianeta inizierà ad avvicinarsi di nuovo al sole.

Fino ad allora, il team disattiverà gli strumenti InSight uno per uno in modo che possano ibernare, svegliarsi periodicamente solo per controllare la propria salute e inviare un messaggio alla Terra.

La NASA ha detto che il team spera di mantenere il sismometro in funzione per un mese o due prima che venga spento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *