Meilhan-sur-Garonne. 11 amici vengono dall’Italia per scoprire la loro città gemella

Meilhan-sur-Garonne.  11 amici vengono dall’Italia per scoprire la loro città gemella
Régine Poveda e la squadra municipale danno il benvenuto a Gue Vol. (©Il repubblicano 47)

Loro vengono da telapiccolo comune italiano di 7.000 abitanti gemellato con Meilhan-sur-Garonne dal 2009. Sono undici amici di tutte le età e di tutte le professioni, alcuni pensionati altri attivi, di ogni estrazione sociale.

Questi amici sono insoliti e, ogni anno da 11 anni, sono d’accordo cinque giorni tra uomini per un piccolo viaggio turistico dove si mescolano degustazioni enogastronomiche e visite culturali.

Meilhan-sur-Garonne, città gemellata

Viaggiano per l’Italia alla ricerca di sapori e storia e, ogni 5 anni, scoprono un paese. Dopo la Spagna nel 2018, quest’anno la loro scelta è ricaduta sulla Francia e sui vigneti di Bordeaux. Una grande opportunità per loro di scoprire Meilhan-sur-Garonne (di cui conoscevano solo il nome dal gemellaggio), e i dipinti di Masutti.

Perché la nipote del pittore gestisce un bar a Caneva, che è la loro sede, e si sono ripromessi di venire.

Felice di incontrare questi turisti amichevoli e curiosi, il comune ha organizzato un’accoglienza attorno a una colazione, quindi una visita al villaggio e alla cantina di Cocumont prima di condividere un momento conviviale attorno a un buffet freddo.

Un momento conviviale

Scambi calorosi, aneddoti e sorrisi radiosi scandiscono questa visita improvvisata.

Gli amici hanno offerto alla città una bella medaglia del loro villaggio e il gagliardetto del loro gruppo che si chiama Volo Gue (che significa “abbiamo bisogno” o “è necessario”).

Video: attualmente su Actu

Nel tessuto panna decorato con un grappolo d’uva si legge la massima “la vita è troppo breve godiamoci le cose belle”. Questo incontro ha permesso a Régine Poveda di esprimere il “piacere di accoglierli e di offrire loro il portachiavi della città”.

READ  PSG: competizione con Navas, Donnarumma non è completamente a suo agio - calcio

Stefania Robin

Segui tutte le notizie dalle tue città e media preferiti iscrivendoti a Mon Actu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *