Lo studio ha rivelato cosa succede quando la Terra è esposta ai lampi del sole

La magnetosfera è uno scudo che protegge la Terra dagli effetti nocivi del sole. Il vento solare che rimbalza sul campo magnetico terrestre ruota in gran parte attorno al nostro pianeta e le piccole correnti di elettroni e protoni che raggiungono l’atmosfera formano l’aurora boreale e meridionale. Quando un materiale chiamato scarica coronale di materia esplode dal Sole e raggiunge la Terra, la magnetosfera vicino al pianeta viene compressa e le luci vengono viste lontano dai poli. E cosa succede durante un lampo del sole, quando solo i fotoni più energetici raggiungono la Terra, non le particelle elettriche?


© Jing Liu Chiarimento.

Per molto tempo, tuttavia, si è pensato che l’unico effetto fosse il trasferimento di energia nell’alta atmosfera I nuovi modelli appaiono diversamente.

Per lo studio, gli scienziati hanno selezionato i dati dalle osservazioni di Sunshine nel settembre 2017 e li hanno combinati con un nuovo modello digitale “geospaziale”. Geoerdve Spazio geografico) Chiamata la regione dello spazio vicino alla Terra, e consiste negli strati superiori dell’atmosfera e della magnetosfera.

Il modello ha mostrato che il flash ha influenzato molto più della semplice atmosfera, non solo dove è stata assorbita la maggior parte dell’energia. Nella parte superiore dell’atmosfera, a un’altitudine di 90-150 chilometri sopra la superficie terrestre, la ionizzazione fotosintetica si è intensificata notevolmente, come ci si aspetterebbe. Ma questo cambiamento, a sua volta, ha ridotto il riscaldamento dell’alta atmosfera dovuto alle interazioni con la magnetosfera, ha cambiato la direzione del flusso di materiale in molti genomi del campo magnetico e ha alterato l’ingresso di particelle elettriche nelle regioni del bagliore.

In linea di principio, cambiamenti simili dovrebbero verificarsi su altri pianeti magnetosferici, nonché su esopianeti. Pertanto, questa scoperta è interessante sia per lo studio del campo magnetico terrestre, sia per la previsione degli effetti delle tempeste solari, sia per analizzare l’interazione di altri pianeti e persino esopianeti con le loro stelle.

READ  L'intelligenza artificiale può prevedere la demenza futura leggendo il tuo viso

Pubblica i risultati dello studio “Fisica della natura”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *