Lo giuro. Maiusthesis, un approccio a metà strada tra psicologia e comunicazione

Lo giuro.  Maiusthesis, un approccio a metà strada tra psicologia e comunicazione

Questa settimana si è tenuto a Blanches-breast-arbois il primo simposio dedicato alla miostasi. La teoria è stata sviluppata dallo psichiatra Thierry Tornebez. Chi non voleva rivelare il suo nome ha preferito inventarne uno, che significa “l’arte della rinascita della sensazione”. “Mettere le parole permette il supporto di esseri in discussione, che hanno vissuto agonie, traumi vecchi o recenti, descrive lo specialista residente a Bergerac. A livello di trattamento, consideriamo che i sintomi esistano per riconnettersi con se stessi. Si sviluppa la propria personalità, si dispiega l’esistenza.

I praticanti lavorano in aggiunta ai medici. “Ho avuto una persona con le vertigini. Le ho chiesto prima se avesse visto un medico”, dice Edwig Morot, naturopata, in attesa della sua certificazione come praticante di miostasi. Lo facciamo sempre per le persone con sintomi fisici. Non ci è mai riuscita, poi ha riscoperto lo shock di una giovane ragazza che le ha permesso di ritrovare l’equilibrio. »

“Parliamo loro di umanità senza avere alcuna fede”.

Thierry Tornebez ha sviluppato per la prima volta una teoria della miostasi con un approccio clinico ai pazienti nel suo studio. Da trentaquattro anni si forma negli ospedali, con i reparti, nei rapporti con gli altri, perché l’arricchimento è a metà strada tra supporto psicologico e comunicazione. “Plico quello che devo fare per supportare gli altri”, dice. Sottolinea le cattive pratiche: “Ad esempio, in ospedale, facciamo il contrario di ciò che deve essere fatto. A una vecchia signora che vuole morire, la faremo sentire in colpa, le diremo ‘Hai figli e nipoti. ‘ Si offre di chiederle ‘È meglio per te se è morta?'” Per invitare una persona a fidarsi. Thierry Tornebez dice di essere sempre stato ben accolto durante la sua formazione. Si stima che abbia formato circa 17.000 persone. Spiegazione: “Parliamo loro di umanità, senza credo. »

READ  Lo studio afferma che i granchi che si nutrono di alghe potrebbero aiutare a salvare le barriere coralline




Thierry Tornebez sostiene un approccio accessibile a tutti

Thierry Tornebez non cerca riconoscimento per il suo approccio. Non vuole diventare una specialità di medici per “l’élite istruita”. Oggi, 140 professionisti possiedono certificazioni in tutto il mondo. Per ottenerlo, ci vogliono 20 giorni di allenamento in due anni. Chiunque sia in formazione può effettivamente ricevere pazienti. Per evitare di cadere nei ciarlatani, il simposio di questa settimana è stato l’occasione per riflettere sulla “sicurezza degli accompagnatori”. Questo era destinato ai praticanti della maiustesi, per i quali è una specialità aggiuntiva. In realtà sono psicologi, sofisti o addirittura naturopati. “Possiamo creare una carta dei professionisti in cui i pazienti possono vedere se il medico ha ragione”, afferma Thierry Tornebez. Vuole lasciare la libertà di azione ai praticanti. “La stabilità deriva dalla diversità, come in natura, ritiene lo specialista. I praticanti devono essere lasciati liberi da ciò che sono con un supporto sufficiente in modo che non succeda da nessuna parte”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *