Lione. Il ristorante italiano Casa Nobile arriva con un nuovo concept in Gerland

La famiglia siciliana di Casa Nobile ha aperto un nuovo ristorante di pesce a Gerland. (©AS / Notizie Lione)

Le Jols era aperto da 20 anni in Gerland. Il ristorante è stato rilevato da Casa Nobile, istituzione della cucina italiana nel 2° arrondissement, a fine 2021.

Nobile Mare è aperto da martedì 22 febbraio. Come il vecchio ristorante che sostituisce, offre pesce e frutti di mare, con la differenza che c’è quel tocco italiano tipico della famiglia siciliana.

Antipasti e linguine agli scampi

A parlarne meglio è il boss, Jean Lonobile: “Ci sono branzini, sgombri alla griglia, aragoste, aragoste… Si può avere un tagliere di mare con un buon vino bianco italiano. I clienti saranno sedotti dalla freschezza dei nostri antipasti (antipasti) e dalla nostra specialità, le linguine agli scampi (scampi). »

Nobile Mare, nuovo ristorante di pesce italiano, ha una capienza di 180 posti.
Nobile Mare, nuovo ristorante di pesce italiano, ha una capienza di 180 coperti. (©AS / Notizie Lione)

Il manager siciliano si stupisce anche del buon inizio che il suo ristorante, situato nei vecchi saloni del Gerland, è partito bene. “E’ un quartiere che si muove”, rimarca. Va detto che si trova in una posizione ideale, vicino all’uscita della stazione della metropolitana Debourg (linea B).

Gerland: “un quartiere di italiani”

Gerland ha anche un significato speciale per Jean Lonobile: “Non bisogna dimenticare che era un quartiere di italiani… È una specie di strizzatina d’occhio. Poi, abbiamo sempre voluto aprire un ristorante di pesce”, racconta Notizie Lione.

In termini di prezzi, ci vogliono in media tra i 25 ei 45 euro per permettersi un pasto in questo nuovo ristorante della famiglia Lonobile.

Questo articolo ti è stato utile? Nota che puoi seguire Attu Lyon nello spazio My Attu. In un click, dopo la registrazione, troverai tutte le novità delle tue città e dei tuoi brand preferiti.

READ  Nel 2020 l'Italia ha recuperato più di 500.000 opere d'arte rubate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *