L'inflazione è stata rivista al ribasso in ottobre

L'inflazione è stata rivista al ribasso in ottobre

Italia: l'inflazione è stata rivista al ribasso in ottobre

L’aumento dei prezzi al consumo in Italia ha rallentato bruscamente in ottobre, scendendo all’1,7% su un anno, rispetto al 5,3% di settembre, il livello più basso da luglio 2021, secondo i dati definitivi pubblicati dall’Istituto Nazionale di Statistica mercoledì 15 novembre. . ).

>> L'Italia ospiterà il prossimo anno il primo vertice del G7 dedicato all'intelligenza artificiale

>> Italia: Si stimano in due miliardi di euro i danni causati dalle alluvioni in Toscana

In un supermercato a Milano, Italia.
Foto: AFP/VNA/CVN

L'inflazione, che ha rallentato grazie al calo dei prezzi dell'energia e dei prodotti alimentari, è stata rivista al ribasso dall'istituto che l'aveva precedentemente stimata all'1,8%. Nel giro di un mese, i prezzi al consumo sono scesi dello 0,2%.

Il calo dell’inflazione è dovuto principalmente ai prezzi dell’energia”.Che ha subito un forte rallentamento per l’effetto statistico del confronto con ottobre 2022, quando in questo settore si erano registrati forti aumenti dei prezzi.“, spiega l'Estat.

IL “Cesto della casalingaAnche i prezzi dei (prodotti alimentari, prodotti per la pulizia, prodotti per la cura e l'igiene) hanno registrato un rallentamento, anche se meno pronunciato, passando dall'8,1% al 6,1%.

L’aumento dell’indice armonizzato di inflazione UE (IPCA) è stato leggermente superiore alla media nazionale, raggiungendo l’1,8% su base annua in ottobre, rispetto al 5,6% di settembre.

L'inflazione in Italia è stata molto più bassa che nella zona euro, che è scesa in ottobre al 2,9%, rispetto al 4,3% di settembre.

Secondo le previsioni della Banca d’Italia, gli aumenti dei prezzi dovrebbero raggiungere il 6,1% per l’intero anno, prima di rallentare al 2,4% nel 2024 e all’1,9% nel 2025.

READ  Perché il progetto della linea Lione - Torino è stato ritardato?

ABS/VNA/CVN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *