Libia: “L’hanno trovata” Italia – il ritorno delle aziende italiane Siraj

Libia: “L’hanno trovata” Italia – Le aziende italiane di Serraj tornano in territorio libico dopo l’accordo tra Fajz Al-Sarraj e Giuseppe Conte.

Secondo Riyadh, il primo ministro dell’Accordo nazionale libico Fayez al-Sarraj e il primo ministro italiano Giuseppe Conte hanno concordato di formare un comitato per facilitare il ritorno delle aziende italiane nel paese nordafricano.

Secondo lo stesso mezzo, i due leader hanno tenuto colloqui e discusso della necessità di riprendere l’attività.

Conte ha anche sottolineato la disponibilità dell’Italia ad assistere nelle operazioni di sminamento del Paese.

Inoltre, Sarraj e Conte hanno sottolineato la necessità di una soluzione politica al lungo conflitto in Libia, aggiungendo che non si troveranno soluzioni attraverso i combattimenti.

Le forze armate del governo di accordo nazionale hanno ottenuto importanti vittorie in un contrattacco alle sue forze Esercito Nazionale Libico (LNA)guidato dal maresciallo Califfo Haftar.

All’inizio di giugno si è tenuta la terza tornata di colloqui sulla Commissione militare mista 5+5, mediata dalle Nazioni Unite, e che includeva rappresentanti del governo di Accordo nazionale e dell’Esercito nazionale libico.

Venerdì, il portavoce dell’LNA Ahmed Al-Mismari ha affermato che le forze guidate da Haftar continueranno a combattere il terrorismo fino a quando la Libia non sarà “liberata”. Il portavoce ha aggiunto che l’LNA sta cercando una soluzione politica.



READ  Eurovision 2021: chi erano Manskin che hanno travolto il concorso canoro con Zitti e buoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *