La Nigeria perde i primi 10 paesi africani con il miglior accesso all’elettricità

La Nigeria perde i primi 10 paesi africani con il miglior accesso all’elettricità
  • La Nigeria è stata sconfitta dai paesi più piccoli dell’Africa con il miglior accesso all’elettricità, secondo i dati disponibili
  • La maggior parte dei paesi con il miglior accesso all’elettricità proviene dal Nord Africa che ha il 100% di elettricità
  • L’elettricità rimane la pietra angolare dello sviluppo nazionale per qualsiasi paese del mondo e viene utilizzata dalla Banca mondiale per misurare lo sviluppo

La scarsa fornitura di elettricità della Nigeria l’ha lasciata indietro rispetto ai paesi apparentemente più piccoli con un PIL (prodotto interno lordo) inferiore in Africa.

La fornitura di elettricità rimane il fulcro dello sviluppo nazionale in qualsiasi paese e molti paesi africani non riescono a fornire questi servizi di base e importanti alla loro popolazione affollata.

Alla Nigeria manca l’elenco dei 10 paesi in Africa con il miglior credito di elettricità: Klaus Weedeld
Fonte: Getty Images

In tutto il continente, miliardi di persone vivono al buio o hanno una fonte di energia epilettica e non sono in grado di procurarsi l’elettricità per uso domestico.

Leggi anche

COVID-19: gli esperti sottolineano l’importanza fondamentale della connettività Internet durante una pandemia

Fai attenzione: Condividi la tua grande storia con i nostri editori! Contattaci a [email protected]!

secondo interessato al commercioUn recente rapporto di Wood Mackenzie Limited, una società di ricerca e consulenza energetica, afferma che i paesi africani devono investire circa 350 miliardi di dollari da qui al 2030 per migliorare notevolmente la fornitura di elettricità del continente.

Quanta elettricità è necessaria in Africa

Alcuni paesi del continente stanno cercando di mitigare la debole fornitura di elettricità e hanno mostrato risultati promettenti.

Il Globalismo La banca afferma che l’accesso all’elettricità è la percentuale di persone in un determinato luogo o paese che hanno un accesso costante all’elettricità. I dati utilizzati per misurare l’accesso all’elettricità provengono da varie fonti, comprese le fonti del settore e le indagini sulle famiglie.

READ  Confronta le migliori tende 4 stagioni per le tue esigenze di campeggio invernale

Il tracker SDG7, nel suo Energy Progress Report, ha affermato che il dashboard globale dedicato alla registrazione dei progressi energetici in Africa e altrove fa parte degli obiettivi SDG7.

Leggi anche

Cambiamenti climatici: gli esperti mobilitano le parti interessate come la Nigeria, altri celebrano la Giornata mondiale dell’ambiente

Dashboard SDG7 e statistiche luminose

Il dashboard è un’iniziativa collaborativa dell’Agenzia internazionale per l’energia (IEA), della Divisione statistica delle Nazioni Unite (UNSD), della Banca mondiale e di altri partner.

Il dashboard è stato aggiornato l’ultima volta nel 2019. Pertanto, il rapporto si basa sulle statistiche del 2019.

Vedi l’elenco qui sotto.

  • Egitto: accesso al 100% all’energia.
  • Algeria: accesso al 100% all’energia.
  • Marocco: accesso al 100% all’energia.
  • Tunisia: accesso al 100% all’energia.
  • Gabon: 91% fonte di energia.
  • Sud Africa: 85% dell’accesso all’energia.
  • Ghana: 84% di accesso all’energia.
  • Botswana: 70% di accesso all’energia.
  • Kenya: 70% dell’accesso all’energia.
  • Libia: accesso all’energia 69%.

Nonostante gli enormi investimenti, la Nigeria ora genera 3.900 megawatt di elettricità

Lecito Ho detto che la Nigeria ora ne genera circa 3904 megawatt di elettricità per la sua popolazione di oltre 200 milioni di persone.

Il ministero dell’Energia elettrica ha dichiarato, in una dichiarazione, martedì, che l’attuale produzione di energia è un miglioramento marginale, raggiungendo 86.760,88 megawatt all’ora.

La produzione di energia era pari a 3.904 MW a martedì 12 aprile 2022 prima di diminuire dell’1,96% rispetto ai 3.982,8 MW registrati lunedì 11 aprile 2022, secondo un rapporto di Nairametritcs.

Fonte: Legit.ng

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *