La Ciotat: un gustoso connubio tra due culture

La Ciotat: un gustoso connubio tra due culture

È nell’ambito di Marsiglia Provenza Gastronomia (MPG) che nasce nel 2019 Cibo di Strada, un evento singolare destinato a riunire tutti gli amanti della gastronomia italiana e provenzale. ” Ci era stato chiesto di avviare un evento internazionale e abbiamo voluto presentare in questa occasione le somiglianze tra la Provenza e l’Italia a livello culinario. “, spiegare Sara Sacchettiresponsabile della divisione fiere, spettacoli ed eventi dell’ Camera di Commercio Italiana per la Francia.

È infatti Patrick Boré, sindaco di La Ciotat e vicepresidente del dipartimento delle Bouches-du-Rhône, ad avviare questa operazione incentrata sulla promozione delle due cucine. Forte del successo della prima edizione, l’evento, che oggi si svolge nell’arco di tre giorni e mezzo, si è ripetuto negli anni. Gli stessi partner coinvolti in questa avventura hanno lavorato per dare vita, anno dopo anno, a questo evento, valorizzando lo street food, la condivisione e soprattutto la convivialità. L’unico cambiamento è la posizione. ” L’abbiamo allestito per i primi due anni a Place 1945, vicino all’Eden. Ci è sembrato però più attuale ed efficace proporlo in Place Evariste Gras, in pieno centro città dice Sara Sacchetti.

Altra novità, sei laboratori culinari, nati dai desideri dei partecipanti a seguito di un questionario che è stato loro inviato. Questi laboratori, che introdurranno alla preparazione dei piatti della tradizione grazie all’associazione degli chef italiani in Francia, dovrebbero deliziare il palato degli amanti della gastronomia italiana. Il risultato dovrà essere strepitoso con piatti originali come la pannacotta alla lavanda o i ravioli allo spezzatino.

JP.E. – Sara Sacchetti, responsabile della divisione fiere, mostre ed eventi, presso la Camera di Commercio Italiana per la Francia, a Marsiglia.

La Campania sotto i riflettori

Questo viaggio culinario tra Italia e Provenza, diverse eppure così vicine, assumerà molte forme. Place Evariste Gras riunirà una dozzina di food truck che introdurranno specialità provenienti sia dalla Provenza che da sei regioni italiane: Piemonte, Emilia Romagna, Sicilia, Veneto, Liguria e Campania, ospite d’onore per la seconda volta. Il pubblico potrà assaporare una moltitudine di piatti come il risotto alla piadina, la burrata al tartufo, le panelle, la soca, il babà, le sfogliatelle o i bombolini.

READ  WC 2022 - Qualifiche - L'Italia ancora timida ma vittoriosa, la Svezia continua, Polonia e Ungheria intascano una prima vittoria

Quest’anno appariranno quattro nuovi food truck, il Madda con i suoi hamburger gourmet piemontesi, il Pan Pan con i suoi generosi panini al tartufo e polpo, quello dell’associazione degli chef italiani in Francia, o anche quello dell’MPG gestito dagli chef Michel Basaldella e Luciano Scotti. ” Abbiamo quindi la fortuna di avere due personalità rinomate, il primo, apprezzatissimo chef napoletano, e l’altro, originario del Veneto, gestore del ristorante. Il Grande Puecha Mimet, che farà scoprire, nell’ambito di spettacoli culinari, associazioni singolari come il risotto alla bouillabaisse o l’éclair al tiramisù “, precisa.

Questi quattro giorni di festeggiamenti saranno scanditi dal gruppo Boffelli Italian Jazz. Inoltre, gli organizzatori propongono, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Marsiglia, due proiezioni di film all’aperto, ” Miseria e nobiltà ” E ” Ieri, oggi e domani ”, interpretati entrambi dall’attrice Sophia Loren.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *