La 15esima di Francia sul tetto del mondo, i Blues in manifestazione, Djokovic vicino a Nadal…cosa ricordare del weekend sportivo

Un altro emozionante weekend sportivo. Emozioni, lezioni e statistiche storiche hanno oscurato le notizie sportive degli ultimi giorni. La squadra francese di rugby ha concluso il suo anno d’oro con una vittoria sul Giappone, Les Bleues du foot ha brillato per il suo ingresso a Euro 2022, Elena Rybakina e Novak Djokovic hanno vinto Wimbledon e Van Aert e Pojjacar hanno fatto soffrire i loro avversari al Tour de France. Charles Leclerc ha domato il circuito della Red Bull davanti a Max Verstappen.

Rugby: l’inarrestabile 15esima stagione della Francia è imbattuta

Finisci con stile. Sabato 9 luglio i Blues hanno vinto la seconda partita del turno estivo contro il Giappone (20-15), allo Stadio Olimpico di Tokyo. Si è esibito la metà del tempo con un caldo soffocante, uomini Fabian Galletti è riuscito a tornare a segnare per vincere alla fine. Grazie a questa nuova vittoria, la 15esima per la Francia ha concluso la stagione imbattuta e Equivalente al record di 10 vittorie consecutive, stabilito nell’ottobre 1937. La nazionale francese non ha subito sconfitte dal luglio 2021 in Australia.

Mathieu Jalibert della Francia contro il Giappone il 9 luglio 2022 allo Stadio Nazionale di Tokyo.  (Charlie Triballio/AFP)

Questa è la migliore stagione dell’epoca Galthié con, come bonus, vittorie prestigiose come quelle contro la Nuova Zelanda nel novembre 2021 e il Grande Slam durante il Campionato Sei Nazioni di marzo. Così, questo susseguirsi di buoni risultati permette ai complessi di appartamenti di consolidare il proprio primato, portando lunedì in testa alla classifica mondiale. Questo è il primo per la Francia da allora L’istituzione di questa classifica nel 2003. I Blues hanno rivendicato il posto finora detenuto dal Sud Africa, campione del mondo, imbattuto dal Galles sabato (12-13). Prossima tappa il 15 di Francia: il tour autunnale del prossimo novembre.

Wimbledon: Elena Rybakina nuova regina a Londra, settima incoronazione di Novak Djokovic

Elena Rybakina ha scritto il suo nome nella storia sabato 9 luglio. Sconfiggendo il tunisino Anas Jaber nella finale di Wimbledon (3-6, 6-2, 6-2), Elena Rybakina ha vinto il suo primo titolo importante. anche lei È diventato il primo kazako a vincere un torneo del Grande Slam dall’inizio dell’era Open.

Elena Rybakina detiene la Coppa delle Donne di Wimbledon, e "Ciotola per acqua di rose venere"Sabato 9 luglio 2022 (SEBASTIEN BOZON / AFP)

Il giocatore ha 23 anni e 22 giorni Di origine russa, kazako naturalizzato quattro anni fa, è È anche diventato il giocatore più giovane da quando Petra Kvitova nel 2011 ha alzato il trofeo a Londra. Non si aspettava “Non sono ancora stato a Wimbledon per la seconda settimana”, Non poteva nascondere le sue emozioni dopo la sua vittoria. “Non ho le parole per dire quanto sono felice”, Ha detto in una conferenza stampa.

Domenica vivace il duello tra Novak Djokovic e Nick Kyrgios. Non sorprende che e con il potere dell’esperienza, sia stato il serbo a vincere grazie all’All England Lawn Tennis Club. In quattro set (4-6, 6-3, 6-4, 7-6), Djoko è riuscito a mantenere la calma mentre il suo avversario australiano ha gradualmente superato la partita. Con questo successo, l’ex numero uno del mondo ha vinto il suo settimo titolo a Wimbledon e ha visto il suo Grande Slam salire a 21, un’unità davanti a Rafael Nadal (22).

Euro 2022: I Blues sono un grande successo entrando in gara

Questo è chiamato l’ingresso di successo dei giocatori della squadra di calcio francese. Le nostre grandi compagne di squadra Grace Giroux, autrice di una storica trilogia, hanno sorvolato l’incontro contro l’Italia per vincere largo (5-1). Il primo periodo fu una vera festa per i Bleues che, con grande pressione e rigore, non permisero ai Transalpini di respirare, finché non si ammalarono.

Grace Giroud e Delphine Cacharino festeggiano il terzo gol del giocatore di Parigi nella prima partita di Euro contro l'Italia del 10 luglio 2022 (FRANCK FIFE / AFP)

Tuttavia, il secondo periodo ha rivelato le poche mancanze che potrebbero circondare queste undici Corinne Deacon. Colpevole di alcuni errori difensivi, il francese ha addirittura concesso un colpo di testa avversario dopo un errore di puntamento. La Francia affronterà il Belgio nella sua seconda partita giovedì 14 luglio.

Tour de France: campioni del weekend Van Aert e Pogacar, Jungels Show

Venerdì 8 luglio è il momento della prima prova dei candidati al Tour de France. Come simbolo, è stata la maglia gialla e doppio campione in carica, Tadej Pogacar, a battere la Super Blanche de Belle Felice quando lo sfidante dell’anno scorso Jonas Weinggaard lo ha sollevato in alto prima di essere sconfitto negli ultimi metri.

Che conclusione in questa settima tappa!  L'ascesa della Super Planche des Belles Filles ha mantenuto tutte le sue promesse.  Se Lenard Kamna credeva nella vittoria, il tedesco fu catturato all'ultimo ettometro dall'attacco di Jonas Weinggaard e poi dall'attacco di Tadej Pojákár.  La maglia gialla è necessaria per respirare davanti al danese.  Da parte francese, ero molto a mio agio con il sesto posto di David Gaudo e l'ottavo posto di Romain Bardet.

Il giorno dopo, su un palco più tranquillo, un uomo di taglia gigante con una maglia verde è venuto ad alzare le braccia vicino allo stadio olimpico di Losanna. Il belga Wout van Aert si è presentato il suo secondo mazzo di fiori su questo Grand Boucle sconfiggendo Michael Matthews e… Tadej Pogacar.

Domenica, il lussemburghese Bob Jungle ha vissuto una sorta di resurrezione nella nona tappa tra Eagle e Chatel. Il pilota della AG2R Citroën ha vinto dopo un grande raid in solitaria di 62 chilometri e ha resistito bene al ritorno di Thibaut Pinot, autore di una bella rimonta negli ultimi chilometri. All’alba della seconda settimana, Pogacar era un capitano solido, Vingegaard i suoi rivali più accaniti, il francese Bardet e Gaudu in buona forma, Van Aert impressiona ancora.

Formula 1: Charles Leclerc guida il circuito della Red Bull

La vittoria avviene su una pista che porta il nome della squadra avversaria. Charles Leclerc a Monaco è stato il più veloce a tagliare il traguardo domenica 10 luglio al timone del Gran Premio d’Austria. Così, il pilota della Ferrari ha ottenuto il suo terzo successo in questa stagione, davanti a Max Verstappen della Red Bull e Mercedes Lewis Hamilton. Esteban Ocon si è classificato quinto come miglior giocatore francese.

Il Gran Premio d’Austria è stato anche caratterizzato dall’impressionante immagine del ritiro di Carlos Sainz su una splendida monoposto. Caduto all’inizio della gara e poi in difficoltà, anche Sergio Perez ha dovuto alzare la freccia. Nella classifica piloti, Verstappen rimane un forte leader con 38 punti, davanti a Leclerc.

READ  Spagna: a che ora viene trasmessa oggi e quale canale trasmette la partita della Nations League

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.