Italia: il Napoli viene sostituito in attesa dello shock Juventus-Milan

In attesa dello scontro tra Juventus e Milan di domenica sera, il Napoli è tornato piacevolmente alla battaglia per la Champions League conquistando temporaneamente il secondo posto sabato, grazie alla netta vittoria a La Spezia (4-1).

Per accompagnare la prossima stagione in C1 l’Inter, che ha festeggiato il titolo con i fuochi d’artificio contro la Sampdoria (5-1), la lotta per gli altri tre biglietti sembra ormai ridotta a quattro candidati – Napoli, Atalanta, Juve e Milan – che stanno ( provvisoriamente) a un certo punto.

La Lazio Roma (6 °, a 5 punti dal 4 ° posto con un finale di gara) non è ancora fuori gara ma ha perso molto con la sconfitta serale sul terreno della Fiorentina (2-0), in questa 35 ° giornata.

La gioia dell’attaccante serbo della Fiorentina, Dusan Vlahovic, dopo il gol segnato contro la Juventus Torino, nel match casalingo di Serie A, il 25 aprile 2021 allo stadio Artemio-Franchi (AFP – Vincenzo PINTO)

Dusan Vlahovic, in grande forma in prima linea nell’attacco viola, ha vinto il duello offensivo contro Ciro Immobile con una doppietta che lo porta a 21 gol in questa stagione. Due gol sinonimo di un grande sospiro di sollievo per la Fiorentina (13 °) nella ricerca del mantenimento.

Il Napoli, dal canto suo, non ha dato dettagli a La Spezia (16 °), sulle orme di Victor Osimhen che ha chiuso anche a palla di cannone la stagione con la sua prima doppietta in Serie A.

Secondo, i giocatori di Gennaro Gattuso hanno messo pressione all’Atalanta (3 °), in viaggio domenica al Parma retrocesso (19 °), e su Juve (4 °) e Milan (5 °), contrapposte in una “partita a sei punti” in serata. .

READ  L'agenzia di marketing influence Ykone acquisisce l'italiana MB New Media Agency

– Tifosi di Front San Siro –

Lo spirito svincolato dallo scudetto convalidato lo scorso fine settimana, l’Inter ha offerto una festa senza false note a San Siro con una folla di tifosi all’arrivo davanti allo stadio, guardia d’onore all’ingresso in campo dalla Samp e valanga di gol con sostituti sotto i riflettori.

“I tifosi aspettavano da tempo, siamo felici di poter offrire loro questa gioia”, ha detto Antonio Conte.

L’allenatore ha lasciato in panchina diversi grandi artefici del titolo (Lukaku, Barella, Brozovic, Perisic, Skriniar, De Vrij …) per coinvolgere tutti nella festa. Il “soldato” Roberto Gagliardini lo ha ringraziato indicandogli la via dopo una magnifica azione collettiva (4 °) prima che Alexis Sanchez, anche lui affamato di minuti di gioco, si sia distinto con una doppietta (26 °, 36 °).

Conte ha addirittura lanciato nella ripresa il giovane attaccante Andrea Pinamonti che non ha pregato di partecipare alla festa (61 °) prima che Lautaro Martinez facesse tutto dal dischetto (70 °).

Conte, espansivo ad urlare la sua gioia in campo, è stato meno loquace dopo, davanti ai microfoni, per discutere del suo futuro, mentre la società resta in fermento finanziario, con nuove misure di risparmio annunciate: “Non sono lì per parlare del futuro, dobbiamo approfittare di questi momenti, perché sappiamo quanto abbiamo lavorato e sofferto “.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *