La prima casa pieghevole in Francia installata a Blotzheim

Dall’inizio di maggio, i lavoratori del Azienda italiana A-Fold sono impegnati a costruire una casa in cornice di legno, su un terreno situato sulle alture di Blotzheim. Valérie Meyer, la proprietaria, ha scelto una casa piuttosto speciale, a casa pieghevole, il primo di questo tipo installato in Francia. È una casa composta da moduli già muniti di tetto che si dispiegano a formare, ciascuno, un elemento della casa.

La scelta di questa casa è legata al suo interrogatorio in merito l’impronta lasciata da una costruzione. Valérie Meyer spiega di aver scelto un modesto volume di 75 m2, sufficiente secondo lei per evitare di accumulare troppi oggetti. È stata anche sedotta dal legno usato, “legno di acacia da a foresta sostenibile in Austria “, Gli altri vantaggi di questa costruzione sono anche, elenca” ottimo isolamento, riscaldamento grazie a una doppia pompa di calore e infine una casa posto su pile di viti che evita l’uso del calcestruzzo per creare le fondamenta ”.

Valérie Meyer nella sua futura casa in costruzione a Blotzheim. © Radio France
Patrick Genthon

Un concetto creato da a Architetto italiano chi ha immaginato case che si potevano aprire in caso di bisogno, dopo un terremoto per esempio. L’idea è stata ripresa da un’azienda transalpina specializzata in legno. Questo è un progetto pilota. La prima casa che è nata in Francia. L’azienda Baticos de Guewenheim intende commercializzare, in esclusiva per la Francia, la casetta pieghevole prodotta dall’azienda italiana A-Fold. A seconda dell’area, la configurazione dovrebbe richiedere dai tre ai 12 giorni.

READ  Anche la Spagna e la Grecia limitano l'uso del vaccino AstraZeneca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *