Il Perù è in stato di emergenza dopo un’esplosione di casi di Guillain-Barre

Il Perù è in stato di emergenza dopo un’esplosione di casi di Guillain-Barre

Questa rara sindrome, che in alcuni casi può essere fatale, è “straordinariamente in aumento”, secondo il ministro della Salute.

pubblicato

aggiornare

momento della lettura : 1 minuto.

Il Perù è in stato di emergenza dopo un’esplosione di casi di Guillain-Barre

Lo stato di emergenza sanitaria durerà tre mesi in Perù. Segno di ansia causata dal montaggio “anormale” Casi Guillain-Barré nel Paese. rapporto finale Dal Ministero della Salute peruvianoLunedì 10 luglio sono stati segnalati quattro decessi e 180 casi segnalati da gennaio.

Questa è una sindrome rara È una condizione neurologica, chiamata anche arterite acuta e vasculite, caratterizzata da una progressiva debolezza muscolare che si verifica nell’arco di due o quattro settimane e può colpire il sistema respiratorio. Sensazioni di formicolio e mancanza di forza nelle dita delle mani e dei piedi sono tra i primi sintomi più comuni.

“C’è stata un’impennata nelle ultime settimane che ci impone di agire a livello statale per proteggere la salute e la vita dei residenti”.ha detto il ministro della Salute. Pertanto, i 33 milioni di residenti di questo paese latinoamericano vengono messi sotto vetro per 90 giorni nel tentativo di fermare questa malattia.

READ  I ricercatori di HKUST trovano un nuovo modo di guadagnare qua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *