Il lunedì è il giorno più caldo mai registrato

Il lunedì è il giorno più caldo mai registrato

Lunedì è stato raggiunto un nuovo record mondiale di temperatura. All’inizio il mercurio aveva una media di 17 gradi Celsius.





Da NB con AFP

Le temperature sono state in media di 17 gradi Celsius in tutto il mondo lunedì.
© ALAIN PITTON / NurPhoto / NurPhoto via AFP

SSecondo le misurazioni preliminari di martedì dell’Organizzazione meteorologica degli Stati Uniti, lunedì 3 luglio è stato il giorno più caldo mai registrato in tutto il mondo, superando per la prima volta la soglia media di 17°C. La temperatura media giornaliera dell’aria sulla superficie del pianeta il 3 luglio è stata misurata a 17,01°C da un’organizzazione basata sulla US Oceanographic and Atmospheric Agency (NOAA).

Questa misurazione supera il precedente record giornaliero (16,92 gradi Celsius) stabilito il 24 luglio 2022, secondo i dati dei Centri nazionali di previsione ambientale della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA), risalenti al 1979. La temperatura dell’aria, che oscilla tra circa 12°C e 17°C. La media giornaliera durante l’anno è stata di 16,20°C all’inizio di luglio tra il 1979 e il 2000.

Sapore di El Niño

Questo record, che non è stato ancora supportato da altre misurazioni, potrebbe essere rapidamente battuto quando l’emisfero settentrionale inizia la sua stagione estiva e la temperatura media globale continua a salire generalmente fino alla fine di luglio e all’inizio di agosto. Già all’inizio di giugno, le temperature medie globali erano le più alte mai registrate dal servizio europeo Copernicus per questo periodo, superando “con un ampio margine” i record precedenti.

READ  Come guardare SpaceX lanciare la sua missione SXM-8 domani?

Queste osservazioni sono un possibile pre-segnale di El Niño, generalmente associato a un aumento delle temperature globali, insieme agli effetti del riscaldamento globale indotto dall’uomo. L’8 giugno, la National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) ha annunciato l’arrivo ufficiale di El Niño, sottolineando che “potrebbe portare a nuove temperature record” in alcune regioni.

Leggi ancheRiscaldamento globale: “I boomer non potevano sapere!” »

A giugno sono stati battuti diversi record in Asia e il Regno Unito ha registrato il giugno più caldo mai registrato, mentre il Messico ha vissuto un’ondata di caldo estremo. Secondo l’Organizzazione meteorologica mondiale (WMO, un’agenzia specializzata delle Nazioni Unite), esiste una probabilità del 66% che la temperatura globale media annua in prossimità della superficie superi temporaneamente i livelli preindustriali di oltre 1,5°C per almeno un anno anno nel 2023. e nel 2027. Il 2022 ha segnato l’ottavo anno consecutivo in cui le temperature annuali globali sono state superiori di almeno 1°C rispetto ai livelli osservati tra il 1850 e il 1900.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *