Il Bulgari Hotel Paris, standard elevati e accuratezza nel cuore del Triangolo d’Oro

Situato nel cuore di Triangolo d’oro, il settimo palazzo del marchio italiano di proprietà di LVMH dispone di settantasei camere e suite, uno spazio verde, un roof garden, un elegante ristorante in stile trattoria, e 200 dipendenti più un grande chef italiano, Niko Romito, star del suo paese .

Niko Romito, chef del ristorante Le restaurant. | bulgaro

L’architettura, affidata allo studio Antonio Citterio Patricia Viel in collaborazione con il gabinetto francese Valode & Pistre, apre un dialogo tra due culture: i bovindi dislocati su due piani ricordano i palazzi aristocratici progettati da Andrea Palladio durante il Rinascimento italiano, mentre la facciata in pietra è un cenno all’architettura parigina.

Al Bulgari Hotel Paris, il meglio dell’artigianato italiano è rappresentato da lacche, sete murali, arazzi, intarsi stilizzati, legni di eucalipto laccato e la luce di Parigi: l’occhio è rapito.

La principale risorsa di Bulgari, famosa gioielleria, è la posizione a poche centinaia di metri dagli Champs-Élysées.

Questo Bulgari francese non è affatto un palazzo in stile Ritz, è una casa patrizia con un ambiente chic, tutto intriso dell’arte e della cultura specifica dello stile italiano così ricercato dai viaggiatori innamorati del rispetto, del fascino e dell’eleganza. Molto più che lusso ostentato.

Informale e senza pretese

Al primo Bulgari di Parigi, il giardino interno, le sale ricevimenti, il bar e il ristorante nel giardino privato al piano terra, le due piscine di cui una semiolimpionica nella spa, le specialità italiane dello chef stellato Niko Romito, la gentilezza del personale, tutto questo offre un’esperienza informale senza pretese per un soggiorno autentico nel cuore dell’VIIIe distretto eletto dai visitatori di tutti i paesi.

All’Hotel Bulgari Paris, il salotto. | bulgaro

Secondo l’architetto Patricia Viel, “Il Bulgari Hotel Paris non poteva che essere qui, nel Triangolo d’Oro della sponda destra. Respiriamo la geometria della Parigi haussmanniana sui Grands Boulevards, l’ordine ossessivo monocromo delle pietre da taglio, i filari di alberi, l’estensione della città con i suoi palazzi mentre verso la Senna, le prospettive decorative del Trocadéro esprimono tutta la perentoria bellezza del disegno urbano più compiuto nella storia. ”

Infatti all’angolo tra avenue George-V e rue Pierre-Charron, “questo edificio degli anni ’70 del tutto incongruo aveva due straordinari pregi: il fascino un po’ brutale della trasgressione e l’audacia sfacciata della contemporaneità vintage», sottolineano gli architetti del Bulgari Hotel Paris. Questo è ciò che ha sedotto Sylvain Ercoli, grande esperto del settore alberghiero di lusso parigino, ex dirigente al Royal Monceau e al Ritz e oggi amministratore delegato di Bulgari Paris.

READ  Italia: gran parte del Paese in "zona bianca"

Fu questo valoroso professionista del mestiere che individuò la specificità dell’edificio in avenue George-V, il bell’equilibrio della facciata, l’identità locale della pietra da taglio utilizzata per i più famosi monumenti parigini, il Louvre al Petit Palais e il Trocadéro: un luogo con viste spettacolari nell’eterna Parigi.

Purezza, altezza e luminosità, è l’universo visivo di Bulgari rappresentato dalle due stelle a otto punte ispirate a quelle di piazza del Campidoglio (del Campidoglio) a Roma presentate dal 1934 nella bottega romana di via Condotti, origine del famosa casa di gioielli creata nel 1884.

Tutto è iniziato con la gioielleria romana, trampolino di lancio del brand.

Sì, serviva un edificio importante in superficie, perché il Bulgari Hotel di Parigi doveva essere distribuito su undici piani, terrazze comprese. La facciata splendidamente equilibrata ricorda quella dei Bulgari Hotels a Roma, Londra, Milano, Pechino, Dubai, Shanghai e Bali: lì è un successo assoluto.

I nuovi Bulgari Hotels apriranno presto a Roma e Mosca nel 2022, a Tokyo nel 2023, a Miami nel 2024 e a Los Angeles nel 2025.

Grandi gruppi

L’Attico Bulgari dispone di un giardino pensile completamente paesaggistico piantumato con piante mediterranee e alberi da frutto che offre una vista panoramica sui monumenti emblematici della capitale, la maggior parte delle camere e delle suite dispone di loggia o balcone lato viale Giorgio-V: vi serviremo pasti all’aria aperta con vista su Parigi, tetti e monumenti.

Alcune camere sono appositamente progettate per accogliere ospiti con mobilità ridotta, cosa importante da notare.

Al Bulgari Hotel Paris, una stanza. | bulgaro

Accanto al giardino interno, ci si può sedere in estate: un “plus” a Parigi, il cielo sopra le vostre teste.

All’esterno delle camere e delle suite, il giardino pensile è curato a mano in uno spirito country. In tutto, 600 mq di spazio esterno e una magnifica vista sulla città più bella del mondo: al tramonto, un incanto. Questo è il “must” di questo Bulgari dai doni insospettabili.

READ  Isola di Vulcano parzialmente evacuata a causa di un'attività vulcanica inquietante

La sala ristorante del Bulgari Hotel Paris. | Bulgari

Nel menù del ristorante Il Ristorante

  • Antipasto all’italiana (65 euro per due)

Al ristorante di Niko Romito, l’aperitivo italiano. | bulgari

  • Insalata di radici, mandorle al rafano (28 euro)
  • Zuppa di parmigiano reggiano, carciofi, bietola, verza e menta (28 euro)
  • Spaghetti e pomodoro (32 euro)
  • Tortelli ricotta e spinaci, burro di Manteca (36 euro)

Al ristorante di Niko Romito, tortelli di ricotta e spinaci, burro di Manteca | Bulgari

  • Zuppa di funghi e castagne (28 euro)
  • Linguine con astice e gamberi rossi (58 euro)
  • Lasagne al forno con vitello e pomodoro (38 euro)
  • Vitello tonnato, polvere di capperi e pomodoro (30 euro)
  • Il risotto alla milanese, una meraviglia (38 euro)

Al ristorante di Niko Romito, risotto alla milanese. | Bulgari

  • Rombo al forno, olive, capperi, patate e pomodoro (145 euro per due o quattro persone)
  • Ventresca di tonno arrosto, insalata di finocchi e agrumi (32 euro)
  • Sogliola saltata in padella, salsa al limone e prezzemolo (58 euro)
  • Baccalà, pomodori piccanti, crema di patate (52 euro)
  • Calamari arrosto in succo di carota, aceto di Montale e olive (38 euro)
  • Braciola di vitello alla milanese, piatto grande (72 euro)

Al ristorante di Niko Romito, braciola di vitello alla milanese. | Bulgari

  • Brasato di vitello al barolo e purè di sedano rapa (55 euro)
  • Maialino croccante, salsa all’arancia (55 euro)
  • Arrosto di agnello laccato con funghi piccanti (45 euro)

Menù tartufo bianco

  • Branzino e tartufo bianco (90 euro)
  • Emulsione di manzo al tartufo bianco (90 euro)
  • Tagliolini fatti in casa con chitarra, crema al burro e tartufo bianco (80 euro)
  • Cachi, mandorle, panpepato e tartufo (60 euro)

Condimenti di stagione

  • Perry al vapore con aglio, olio extra vergine di oliva e peperoncino
  • Stufato trevigiano alle erbe mediterranee
  • Carciofi arrostiti e rosmarino
  • Scarola saltata in padella, capperi e olive
  • Patate novelle al forno

Ogni piatto viene fornito con due scelte di condimenti.

I dessert

  • Cioccolato e oro (26 euro)
  • Foglie di pasta frolla, cioccolato bianco e caramello al burro salato (19 euro)
  • Gelato di ricotta di bufala, aceto balsamico e lamponi (22 euro)
  • Croccante di mele, salsa d’avena e biscotto alle mandorle (19 euro)
  • Tiramisù (22 euro)
  • Gelati e sorbetti (19 euro)
  • Selezione di formaggi italiani (19 euro)
READ  I nuovi ramponi firmati delle stelle del calcio

Purezza ideale

Come abbiamo detto, è lo chef italiano Niko Romito, tre stelle nel suo ristorante Reale a Castel di Sangro (provincia dell’Aquila in Abruzzo) che progetta e fa realizzare le preparazioni del gruppo Bulgari.

Si basa sui classici della cucina italiana made in Paris dell’executive chef Davide Capucchio, apparentemente semplici e tradizionali: pasta e risotto in una versione raffinata e gustosa. Una chicca, non superflua, ma un lavoro vicino alla perfezione culinaria.

“Per gli spaghetti al pomodoro sono state necessarie decine di ore di ricerca perché la ricetta fosse letteralmente fedele al nome che porta: spaghetti e pomodoro a parità di parità, tutti proposti molto leggeri perché il grasso è diminuito bene. La moderna cucina italiana è fatta di ingredienti semplici, quotidiani, spesso considerati poveri ma arricchiti da innovazioni tecniche e associazioni atte ad arricchire i sapori”, sottolinea Niko Romito, inalando tartufo bianco d’Alba.

Al ristorante di Niko Romito, spaghetti e pomodoro. | Bulgari

I piaceri semplici e la gioia di mangiare sono inseparabili dal ristorante italiano immaginato dallo chef del gruppo Bulgari e prodotto dal suo perfetto discepolo, Davide Cappucchio. Ottimi i dolci tra cui cioccolato dorato e tiramisù da gustare dopo pasta e risotti.

Il miglior ristorante italiano a Parigi? Probabilmente. La Michelin 2022 dovrebbe avere come protagonista il ristorante semplice e delizioso del Bulgari Paris il prossimo maggio: un successo da salutare. E prezzi accettabili.

Al ristorante Il Ristorante menù pranzo a 70 euro, cena a 115 euro. Menù tartufo bianco a 250 euro. Chardonnay toscano a 20 euro al bicchiere. Colazione italiana a 45 euro, parigina a 55 euro o americana a 65 euro.

30, avenue George-V 75008 Parigi. Tel.: 01 81 72 10 00. Firma spa di 1.300 mq. Parcheggio custodito. Camere da 1.300 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *