I club milanesi sono caldi per il talento israeliano Solomon

Nel calcio israeliano, il 21enne Manor Solomon è senza dubbio la stella più brillante nel cielo dei talenti. L’attaccante dello Shakhtar Donetsk ha destato l’interesse di alcuni grandi club. Anche gli incontri diretti lo hanno aiutato.

Nella gara di andata sono stati 90 minuti, nel secondo scontro Solomon è stato sostituito per 25 minuti. Stiamo parlando delle partite tra Shakhtar Donetsk e Inter in Champions League. Anche se Solomon non era la grande ancora nel gioco ucraino, sapeva comunque come impressionare.

Con le sue capacità tecniche e momenti brillanti, ha chiamato l’Inter sulla scena. Come l’israeliano Sport5 Gli italiani eliminati hanno nel mirino il giovane e lo considerano un rinforzo. I rivali milanesi avrebbero dovuto identificare l’attaccante variabile come possibile obiettivo di trasferimento, secondo quanto riferito.

Il fatto che il giovane israeliano suona sempre di più in Europa non è noto solo dalle sue apparizioni nella classe regina. Si dice che il nobile e fine tecnico sia guardato da altri club italiani come Atalanta Bergamo o AS Roma. Il valore di mercato di Solomon, che attualmente è stimato intorno ai sette milioni di euro, aumenta con ogni prospettiva.

Manoir Salomon
Il velocissimo ucraino è già riuscito cinque volte per Donetsk | Immagini DeFodi / Getty Images

Il suo contratto a Donetsk è valido fino all’estate 2024. Il dribblatore a due gambe non dovrebbe essere economico. I candidati non dovrebbero concedersi molto più tempo. Dopotutto, è sempre più celebrato come una grande superstar. “Potrebbe essere il più grande talento emerso dal calcio israeliano”, ha detto il Belgio, ad esempio.

Per il momento, probabilmente, Solomon continuerà a concentrarsi sui compiti con lo Shakhtar. Probabilmente finirà la stagione in corso con gli ucraini, anche nel tentativo di svilupparsi ulteriormente e consolidare la sua posizione regolare dopo 17 presenze. Ma al più tardi entro l’estate, ci sarà una gara torrida per le sue qualità. È essenziale ricordare il nome di Salomone.

READ  Europa League - 16 ° - Europa League: l'Italia sorride, Kiev e Olympiakos sul filo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *