I Centri africani per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) stanno sostenendo l’epidemia di colera in Zambia

I Centri africani per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) stanno sostenendo l’epidemia di colera in Zambia


Scarica il logo
I Centri africani per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) stanno sostenendo l’epidemia di colera in ZambiaCon l’aumento dei casi di colera negli stati membri dell’Africa meridionale, soprattutto in Zambia e Zimbabwe, il CDC per l’Africa ha monitorato e sostenuto gli sforzi di risposta. In Zambia, una delegazione dell'Africa CDC guidata dall'Ag. Il Vice Direttore Generale Dr. Ahmed Ogwell Ouma, a nome del Direttore Generale, Sua Eccellenza Dr. Jean Cassia, ha condotto incontri ad alto livello con il Ministro della Sanità dello Zambia, Sua Eccellenza Sylvia Masebo, per valutare la situazione del colera e identificare le criticità lacune per un sostegno continuo.

La delegazione ha inoltre condotto visite sul campo ai centri di trattamento del colera e alle comunità colpite, coinvolgendo anche partner quali l'Organizzazione Mondiale della Sanità, l'UNICEF, l'Agenzia per la Cooperazione Internazionale del Giappone, i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie, la Federazione Internazionale della Croce Rossa e della Croce Rossa Crescent Societies, Banca Mondiale e British Health Services, tra gli altri, per garantire un migliore coordinamento. E allineare il sostegno necessario per evitare la duplicazione degli sforzi.

Attraverso il Centro di coordinamento regionale meridionale del CDC Africa, il CDC Africa ha inviato 15 ufficiali di assistenza tecnica per supportare il coordinamento, la sorveglianza, la prevenzione e il controllo delle infezioni, la gestione dei casi, la comunicazione del rischio e l'impegno della comunità (RCCE) e gli interventi di sensibilizzazione di For Social and Behavioral Change (SBCC) ). Nelle zone colpite. Il team lavorerà con il Ministero della Salute dello Zambia, la Fondazione nazionale per la sanità pubblica e i partner per rafforzare gli sforzi del governo volti a controllare ed eliminare l'epidemia di colera.

READ  ฟลอริดา ประกาศสถานการณ์ฉุกเฉิน น้ำเสียปนเปื้อนพิษรั่วไหล - ข่าวสด

Il dottor Auma ha anche interrogato Sua Eccellenza Hakainde Hichilema, Presidente della Repubblica dello Zambia, e ha espresso l’impegno del CDC per l’Africa a mitigare l’epidemia di colera sostenendo interventi per un valore di un milione di dollari USA.

Africa CDC fornirà supporto anche attraverso i seguenti interventi:
• Formazione e impiego di 500 operatori sanitari comunitari nei distretti di Kanyama e Matara per sostenere gli interventi RCCE e di cambiamento sociale e comportamentale (SBC).
• Produzione di materiale informativo e comunicativo, tra cui 10.000 volantini e canti radiofonici in diverse lingue locali.
• Rafforzare la capacità dei laboratori di sequenziare i genomi per identificare e prevenire l'ingresso di nuove varianti di agenti patogeni nella comunità.
• Formazione di 50 operatori sanitari sulla raccolta e il rinvio dei campioni.
• Dispiegamento di 150 membri del personale di gestione clinica (medici, funzionari clinici, infermieri, tecnici di laboratorio, tecnici di salute ambientale e farmacisti).
• Procurarsi forniture mediche, compresi sali per la reidratazione orale e antisettici, e monitorare la qualità dell'acqua.
• Rafforzare la sorveglianza transfrontaliera per controllare ulteriormente la diffusione della malattia.

Il direttore generale dei Centri africani per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) ha riaffermato la disponibilità dei CDC africani a fornire supporto tecnico per gli sforzi di risposta in corso per controllare e porre fine all’epidemia di colera in corso nello Zambia e nella regione dell’Africa meridionale.

Sull'epidemia in Zambia
Un’epidemia di colera in Zambia è iniziata nell’ottobre 2023 dopo che sono stati rilevati focolai di casi a Lusaka (sobborgo di Matero e Kanyama, ora noto come epicentro dell’epidemia). Da allora l’epidemia si è diffusa in nove delle dieci province, con un aumento significativo della trasmissione osservato tra metà dicembre 2023 e gennaio 2024. Al 19 gennaio 2024, sono stati segnalati un totale di 11.304 casi e 448 decessi in 47 province. In nove province, del totale dei decessi segnalati, 199 decessi sono avvenuti in strutture sanitarie, mentre 249 sono stati decessi nella comunità. Attualmente ci sono 821 pazienti in vari centri di trattamento del colera nelle province colpite, di cui 660 (80%) dei ricoveri totali sono a Lusaka.

READ  نصائح لمن يعاني من ارتفاع مستوى ضغط الدم

Cinque stati membri dell’Unione Africana nell’Africa meridionale hanno sperimentato epidemie prolungate di colera dal 2023: Malawi, Sud Africa e Mozambico, con Zambia e Zimbabwe i più colpiti, con un continuo aumento di casi e decessi negli ultimi tre mesi. L’Africa CDC riconosce che lo Zambia confina con altri otto stati membri dell’Unione africana. Pertanto, la necessità di mobilitazione, coordinamento e preparazione regionale/continentale tra questi paesi è imminente per discutere la preparazione e il controllo transfrontalieri del colera e di altre emergenze sanitarie pubbliche emergenti.

Distribuito dal Gruppo APO per conto dei Centri africani per il controllo e la prevenzione delle malattie (Africa CDC).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *