Guarda le stelle nascere e morire nella galassia nana, Sextans B.

Questa immagine di Sextans B catturata dal telescopio Nicholas U. Mayall alto 4 metri presenta regioni di formazione stellare rossa vicino al centro della galassia. La galassia è circondata da molte stelle luminose che si trovano vicino a noi nella nostra galassia, che sono state identificate dagli schemi di intersezione causati dall’interazione della luce con la struttura del telescopio, oltre a molte galassie di fondo nebulose che appaiono piccole perché sono così grandi. Oltre Sextans B. KPNO / NOIRLab / NSF / AURA Dati ottenuti ed elaborati da: P. Massey (Lowell Obs.), G. Jacoby, K. Olsen, & C. Smith (AURA / NSF) Elaborazione immagini: TA Rector (University of Alaska Anchorage) / NOIRLab di NSF), M. Zamani (NOIRLab di NSF) e D. de Martin (NOIRLab di NSF)

Le galassie nel nostro universo sono disponibili in una gamma di dimensioni, come il colossale IC 1101 che è 50 volte più grande della Via Lattea e si stima che abbia un diametro di 8 milioni di anni luce, motivo per cui è noto come la Galassia Godzilla . All’altra estremità della scala, puoi trovare galassie relativamente piccole che possono essere piccole solo 200 anni luce, come il minuscolo Segue 2.

Ma il fatto che la galassia sia piccola non significa che non sia di interesse scientifico, come mostra questa immagine della galassia nana Sextans B. La galassia nana si trova a 4,5 milioni di anni luce di distanza, ha una massa di 200 milioni di volte la massa del sole, e ha un diametro di poche migliaia di anni luce. Ma nonostante ciò, ospita tutta una serie di fenomeni astronomici limitati alle sue dimensioni relativamente piccole.

READ  Continua a far bollire i subacquei scavando la massa di corallo. Underneath Sea Tarotau Park

La caratteristica più evidente sono le nuvole rosse luminose vicino al centro dell’immagine che sono costituite da idrogeno. Questi sono i luoghi di nascita delle stelle, poiché le nuvole si uniscono e alla fine creano una forza gravitazionale abbastanza forte da formare una nuova stella.

Non solo la galassia contiene vivai di stelle, ma anche le loro tombe sotto forma di nebulose planetarie. Sextans B è tra le galassie più piccole a contenere nebulose planetarie, e lo è Belle strutture ad anello Che si forma quando una gigantesca stella rossa si avvicina alla fine della sua vita, sebbene non sia visibile nell’immagine. Quando la stella esaurisce il carburante, lancia nello spazio i suoi strati esterni che formano strutture complesse.

L’immagine è stata scattata con il telescopio Nicholas U Maillol alto 4 metri al Kate Summit National Observatory, oltre a Sextans B, mostra molte altre galassie sullo sfondo apparentemente misterioso, oltre alle stelle della nostra galassia che si trovano molto più vicino a noi e persino brillare.

Raccomandazioni degli editori




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *