Goggia riprende la marcia in avanti due settimane prima dei Giochi

La regina italiana della velocità Sofia Goggia ha confermato la sua supremazia nelle discese due settimane prima dei Giochi Invernali ottenendo la sua quarta vittoria stagionale a Cortina d’Ampezzo (Italia) sabato, una settimana dopo una spettacolare caduta.

In una discesa accorciata a causa del forte vento, la 29enne italiana si è presa tutti i rischi per vincere con un vantaggio di 20/100 sull’austriaca Ramona Siebenhofer e 26/100 sulla ceca Ester Ledecka.

“Quando ho capito di essere il primo, mi è esploso il cuore! È una delle vittorie più belle della mia carriera per tanti motivi”, ha esclamato il bergamasco, cadendo all’indietro di gioia in zona arrivo.

Nonostante i dolorosi dolori ereditati dall’uscita a tutta velocità dalla pista di Zauchensee (Austria) – il suo primo passo falso dopo tre vittorie nelle prime tre manche – e nonostante le imponenti raffiche di vento, “SuperSofia” ha mostrato alle rivali che la sua fiducia era in buona in forma in vista delle Olimpiadi di Pechino (4-20 febbraio).

Determinato a brillare a Cortina dopo aver saltato i Mondiali svolti nella località italiana lo scorso anno a causa di un infortunio, Goggia è tutt’altro che perfetto.

Ha commesso diversi errori e sembrava addirittura sul punto di perdere l’equilibrio o di perdere un cancello o due a volte, ma ha compensato con totale aggressività e spinta a conquistare la 17a vittoria in Coppa del Mondo.

– “Ci credevo” –

“E’ stata una discesa incredibile. La partenza sul piatto non è la mia specialità. E c’era un vento così forte che ha piegato i pali… Ma ci credevo, volevo arrivare al traguardo e immergermi nella questa atmosfera con i fan che sono venuti”, ha raccontato alla RAI.

READ  Parigi 11°: l'Italia ha sognato alla maniera di Giorgio | Il blog di Gilles Pudlowski

Questa è la sua seconda vittoria a Cortina, quattro anni dopo la prima (anche in discesa) che annunciò quella alle Olimpiadi di Pyeongchang poche settimane dopo.

In attesa di un possibile nuovo oro olimpico a Pechino, dove sarà ultra favorita, consolida il suo posto di leader nella classifica di specialità (400 pt) davanti a Siebenhofer (264 pt).

Prima del SuperG di domenica, dove sarà ancora la favorita, Goggia (769 punti) sta recuperando parte del ritardo nella classifica generale di Coppa del Mondo sulle prime due, l’americana Mikaela Shiffrin (966 punti) e la slovacca Petra Vlhova (difensore, 929 pt), che non ha partecipato a questa discesa italiana.

La campionessa del mondo svizzera Corinne Suter, incoronata lo scorso anno nella discesa libera a Cortina, si è classificata quarta con 33/100.

Diverse altre favorite sono state particolarmente ostacolate dal vento, a volte forte a volte un po’ meno, tra cui la sua connazionale Lara Gut-Behrami, vittoriosa la scorsa settimana a Zauchensee e solo 9° a 68/100 sabato.

Solo una francese finisce nella Top 20, Romane Miradoli, 17° a 1 sec 11/100.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.