Gli scienziati possono rintracciare il tuo DNA nell’acqua, nella sabbia e persino nell’aria

Gli scienziati possono rintracciare il tuo DNA nell’acqua, nella sabbia e persino nell’aria
Il Washington Post via Getty Images Gli scienziati possono rintracciare il tuo DNA nell’acqua, nella sabbia e persino nell’aria

Il Washington Post via Getty Images

Gli scienziati possono rintracciare il tuo DNA nell’acqua, nella sabbia e persino nell’aria

Scienza – Lasciamo tracce del nostro DNA ovunque e in quantità sufficiente per identificarci. Questa è una scoperta fatta dai ricercatori dell’Università della Florida studio Pubblicato il 15 maggio in natura e la sua evoluzione. David Duffy, uno degli autori, ha spiegato: dichiarazione Li avevamo” Sono rimasto sorpreso dalla quantità e dalla qualità del DNA umano raccolto. Nella maggior parte dei casi, era di qualità approssimativamente equivalente a un campione prelevato direttamente da una persona. “.

Buone o cattive notizie? È difficile decidere. Lo studio conferma infatti che mentre questo potrebbe essere promettente in molti campi, inclusa la salute, questa scoperta solleva anche importanti questioni etiche.

Tanto più che gli scienziati non si aspettavano una simile scoperta, che è frutto solo del caso. In origine, i ricercatori della Florida avrebbero studiato le tartarughe marine in via di estinzione utilizzando il metodo del DNA ambientale. Questo è un metodo che consiste nell’analizzare il DNA lasciato dagli organismi viventi nei loro ambienti di vita. Avanzando nelle loro ricerche, gli esperti hanno trovato DNA umano nell’acqua, in città, nell’aria di una clinica veterinaria e persino nella sabbia. Insomma, ovunque.

Tra entusiasmo e preoccupazioni

Qui gli specialisti stavano studiando la sabbia, quando hanno scoperto che c’era DNA umano non solo in tracce ma di qualità sufficiente per poterlo sequenziare. È un processo che consiste nell’analizzare il DNA e determinare la sequenza di molecole che lo compongono. Ciò consente in particolare di rilevare se si sono verificate mutazioni genetiche, cioè modificazioni di questa successione.

READ  Come pesiamo la galassia?

In questo senso, questa scoperta può essere considerata benefica, come conferma lo studio. Questo, infatti, permetterebbe di distinguere in qualche modo le mutazioni responsabili di malattie molto comuni come il diabete, il cancro o addirittura il morbo di Alzheimer. Non invasivo Ciò significa analizzare il DNA raccolto dove l’uomo lascia tracce, ad esempio nelle acque reflue, senza bisogno di campionamento.

Il rapporto indica che il vantaggio di questo metodo si estende oltre il settore medico. Può essere utilizzato in archeologia, per scoprire nuovi siti e conoscere meglio il corredo genetico di antiche civiltà, ma anche in campo giuridico. può aiutare Risoluzione di casi penali “, trovando il DNA dei criminali in modo più accurato delle impronte digitali o dei capelli, o” La carta d’identità rimane “.

Ma tutti gli autori dello studio concordano anche sul fatto che questa nuova tecnologia potrebbe essere una fonte di pericolo. Una parte del report è dedicata a evidenziare “ Ripercussioni potenzialmente problematiche Fondamentalmente, sorge la questione della moralità. Perché poter sequenziare in questo modo il DNA che si trova in natura significa anche poter identificare una persona a sua insaputa, e ottenere molte informazioni sul suo patrimonio genetico e sulla sua salute.

settore regolamentato

Dalle informazioni genetiche raccolte, i ricercatori dell’Università della Florida sono stati anche in grado di trovare mutazioni genetiche associate a origini e malattie specifiche. Ma non sono andati così lontano da rispettare la loro morale.

Infatti, Matthias Weinroth, professore alla Northumbria University nelle scienze sociali ed etiche della genetica, non è stato coinvolto nello studio ma ha detto alla CNN” Gli scienziati partecipanti hanno preso molto sul serio gli aspetti etici del loro lavoro Quest’ultimo specifica gli abusi che potrebbero derivare dalla loro scoperta: violazione della privacy, […] Accumulo illegale di informazioni genetiche O Infestazione di alcune minoranze etniche Invitano anche a nuove normative per evitare tali problemi.

READ  Scavando più a fondo nella natura degli elettroni utilizzando il campione più puro al mondo di arseniuro di gallio

Yves Moreau, professore all’Università di Lovanio in Belgio ed esperto di intelligenza artificiale e genetica, placa queste preoccupazioni. Ha detto alla CNN che crede che uno scenario in cui le popolazioni saranno monitorate utilizzando sequenze di DNA trovate nelle acque reflue sarebbe ” si può immaginare […] Ma un po’ inverosimile .” Abbiamo bisogno di un dibattito politico sulla privacy […], soprattutto per quanto riguarda il DNA. Ma niente panico finalmente conclude.

Vedi anche su Huffpost :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *