Gli astronomi stanno scoprendo il filo più lungo di gas intergalattico mai visto, collegato alla rete cosmica globale

Questo filamento, una struttura di gas caldo che circonda e connette le galassie, si estende per circa 50 milioni di anni luce e non è improbabile che sia più lungo.

Osservando un gruppo distante di ammassi galattici, un team internazionale di scienziati guidato dall’Università di Bonn (Germania) ha scoperto per la prima volta un lungo filamento di gas che si estende per circa 50 milioni di anni luce e la sua struttura è sorprendente. Simile alle aspettative Da simulazioni al computer eseguite in precedenza. Utilizzando il telescopio spaziale a raggi X eROSITA, i ricercatori hanno osservato Abell 3391/95, un sistema di tre ammassi galattici Circa 700 milioni di anni luce dalla Terra.

Si pensa che l’universo sia costituito da una rete cosmica di enormi stringhe di gas che si estendono tra ammassi di materia. Si formano questi filamenti che circondano e collegano galassie e ammassi galattici Gas caldo, ma molto crudo (Dieci particelle per metro cubo), quindi è molto difficile trovarle. Gran parte della nostra conoscenza sulla limatura di gas proviene da modelli e calcoli informatici.

“Secondo i calcoli, più della metà della materia barionica si trova nel nostro universo Presente in queste stringhe; Ecco come sono fatti le stelle e i pianeti, proprio come noi. Lui spiega Thomas Reprich dell’Istituto argentino di astronomia dell’Università di Bonn.

Lo scienziato ha osservato che il telescopio eROSITA “contiene rilevatori molto sensibili al tipo di radiazione di raggi X emessa dal gas nei filamenti” e “Ha anche un ampio campo visivo, come una lente grandangolare che cattura una porzione relativamente ampia del cielo. In una misurazione con altissima precisione” . Gli astronomi hanno anche utilizzato i dati del radiointerferometro terrestre ASKAP, situato in Australia.

READ  Forti piogge su due città dal dipartimento meteorologico e un forte allarme temporale per quattro regioni

Pertanto, le immagini ottenute hanno mostrato non solo molte galassie, ma anche i filamenti di gas che collegano tutte queste strutture di materia. L’intero filamento è lungo 50 milioni di anni luce, ma potrebbe essere più lungo, ipotizzano i ricercatori Le immagini possono mostrare solo una sezione Dallo stesso.

“Le immagini di EROSITA sono molto simili alla grafica generata al computer. Questo lo indica Il modello standard ampiamente accettato per l’evoluzione dell’universo è correttoHa detto Ribrich. Lo studio, che è arrivato a confermare i modelli attuali dell’evoluzione dell’universo, è stato pubblicato sulla rivista. Astronomia e astrofisica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *