Gioiello “Gigi”, unicorno e fede di Anelka

  • In cartellone: ​​Italia-Spagna

Lorenzo Insigne, giocatore della Squadra Azzurra, e Mikel Oyarzabal, numero 21 della nazionale spagnola.

È una delle rivalità calcistiche più antiche d’Europa: alle 21, allo stadio di Wembley, italiani e spagnoli scriveranno un nuovo capitolo della loro storia comune per un posto nella finale degli Europei. Nel 2012, la Spagna ha vinto il concorso a Kiev, schiacciante Squadra Azzurra in finale (4-0). Quattro anni dopo, l’Italia chiude agli ottavi di finale l’avventura di La Roja.

Quest’anno, gli italiani hanno sorvolato la fase a gironi prima di battere l’Austria all’ottavo posto (vittoria dopo i tempi supplementari, 2-1) e controllare la selezione belga (1-2). Unico neo in Nazionale, l’assenza di Leonardo Spinazzola, uno dei migliori giocatori del torneo, vittima di una lesione al tendine d’Achille contro i Red Devils.

Da parte spagnola, fugati i dubbi sul gioco di La Roja nella fase a gironi, dopo una partita pazzesca contro la Croazia (5-3 d.c.) poi una qualificazione più complicata alle semifinali, acquisita ai rigori contro la Svizzera. La vincente di Italia-Spagna affronterà in finale Inghilterra o Danimarca, sempre a Wembley, l’11 luglio.

Italia-Spagna, Martedì 6 luglio alle 21, su TF1 e BeIN Sports e in diretta su Lemonde.fr.

Leggi anche Calcio Euro 2021: calendario partite, risultati e classifiche
  • Eurostar: Gianluigi Donnarumma

Gianluigi Donnarumma nei quarti di finale degli Europei vinti dall'Italia contro il Belgio (2-1) il 2 luglio all'Allianz Arena di Monaco di Baviera, in Germania.

Condivide lo stesso nome di Gianluigi Buffon e sembra destinato, come il suo glorioso maggiore, a un lungo regno come portiere per la selezione dell’Italia. Contro il Belgio, nei quarti di finale dell’Euro, Gianluigi Donnarumma (di nuovo) si è dimostrato imperiale nelle sue uscite aeree, e lo abbiamo visto sbattere una parata decisiva per liberare un tiro di Kevin De Bruyne.

Non è un caso che la Nazionale abbia subito solo due gol nelle ultime dieci partite. Meglio, l’ultima volta che l’Italia ha perso con Donnarumma nelle gabbie, è stato nel settembre 2018, contro il Portogallo. Nel frattempo, il portiere 22enne ha accumulato esperienza con oltre 200 partite di campionato sotto i colori del Milan.

READ  "È sempre triste quando arrivi alla fine"

“Per noi italiani questo è il più grande talento degli ultimi cinquant’anni con Gigi Buffon”, assicura Gaetano Petrelli, preparatore dei portieri di Coverciano, centro federale italiano, sulle colonne di Il gruppo. Una chicca che dovrebbe firmare senza contratto al PSG dopo l’Euro. Con, forse, un primo titolo importante nelle sue valigie.

  • Intanto… gli inglesi cavalcano unicorni

A due giorni dall’incontro con la Danimarca in semifinale, gli uomini di Gareth Southgate hanno offerto un momento di relax domenica 4 luglio. Simile alla Coppa del Mondo 2018, i Tre Leoni hanno cavalcato unicorni di plastica nella loro piscina dell’hotel.

In Russia erano scesi in acqua nella stessa fase della gara contro la Croazia (2-1 p.t.). Quest’anno, la barca inglese sembra meglio attrezzata per capovolgere la nave danese.

  • In lucernario: l’elenco dei giocatori tedeschi selezionati per i Giochi Olimpici

Ad annunciare l’elenco dei diciannove giocatori convocati al torneo olimpico di calcio di Tokyo (dal 23 luglio all’8 agosto), la federazione tedesca ha fatto l’originalità con un video in stile manga che ricorda la mitica serie Capitan Tsubasa (Olivier e Tom, in Francia). Resta da vedere chi di Max Kruse (Union Berlin) o Marco Richter (Augsburg) riprodurrà il “colpo d’aquila” colpendo da centrocampo.

  • Angolo di cielo azzurro: al via le Olimpiadi dei Blues (quasi)

Sylvain Ripoll ha avuto tutti i problemi del mondo per riunire ventuno giocatori per le Olimpiadi di Tokyo. Molti club si erano rifiutati di rilasciare i giocatori selezionati, come hanno diritto a fare poiché il torneo non è nel calendario ufficiale della FIFA. La federazione francese ha dovuto addirittura ottenere dalla FIFA una deroga che permettesse al tecnico di sorteggiare al di fuori della prelista di 50 nominativi depositata a metà maggio. Ieri la squadra francese ha potuto finalmente iniziare la sua preparazione a Clairefontaine con, in particolare, la presenza in allenamento del Montpellier Téji Savanier.

André-Pierre Gignac e Florian Thauvin arrivano oggi dal Messico e si uniranno al gruppo. In una conferenza stampa, Sylvain Ripoll ha tenuto a dimenticare la difficoltà nello stabilire la lista: Era complicato, fastidioso, frustrante. Devi passare a un’altra modalità. Partecipare alle Olimpiadi è qualcosa di magico ed eccezionale. Andremo in quello stato d’animo. “ L’allenatore potrà finalmente lavorare con calma.

“Se vuoi il massimo dei voti, prima o poi dovrai lasciare il PSG”

“Caro Kylian, vorrei dirti che sarà facile, che lo supererai in fretta, ma il calcio non è così. “ È con queste parole, un po’ paternalistiche, che l’ex PSG Nicolas Anelka ha cercato di confortare Kylian Mbappé dopo il suo rigore sbagliato contro la Svizzera agli ottavi di finale a Euro 2021, in una lettera aperta pubblicata lunedì 5 luglio sul sito anglofono atletismo.

L’ex attaccante dei Blues continua la sua storia consigliando al giovane Bondynois di iscriversi a un campionato più alto, in Inghilterra, Spagna o addirittura in Italia per vincere il Pallone d’Oro. Perché, secondo lui, se il PSG è diventato “Uno dei più grandi club europei”, non permette a Mbappé di “Competere con i migliori giocatori”. In contratto con il club parigino fino a giugno 2022, l’attaccante 22enne ha preso la decisione di non prolungare l’avventura con il PSG, secondo i commenti dei soci del club riportati da Il gruppo.

A suo tempo, Nicolas Anelka aveva lasciato prematuramente il club della capitale per passare all’Arsenal, poi al Real Madrid e al Chelsea, con cui vinse due Champions League.

Articolo riservato ai nostri abbonati Leggi anche Euro 2021: Kylian Mbappé, il maledetto di Bucarest

La nostra selezione di articoli su Euro 2021

Il mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *