G7: Raggiunto un importante accordo sul commercio digitale

https://sputniknews.gr/20211023/g7-epeteyhthi-simantiki-symfonia-gia-to-psifiako-emporio-19355081.html

G7: Raggiunto un importante accordo sul commercio digitale

G7: Raggiunto un importante accordo sul commercio digitale

Il gruppo dei sette paesi ricchi ha concordato i principi che disciplinano l’uso transfrontaliero dei dati e il commercio digitale, ha dichiarato la Gran Bretagna il 23.10.2021, Sputnik Grecia

2021-10-23T01:37+0300

2021-10-23T01:37+0300

2021-10-23T01:37+0300

globalismo

g7 لسة sessione

g7

un accordo

E-Commerce

Italia

Gran Bretagna

Stati Uniti d’America

Canada

Germania

/html/head/meta[@name=”og:title”]/@Contenuto

/html/head/meta[@name=”og:description”]/@Contenuto

https://cdnn1.img.sputniknews.gr/img/07e5/0a/17/19355293_0:161:3070:1888_1920x0_80_0_0_6c01ecd74f970f3b8b5f16d398354764.jpg

I ministri del commercio del G7 hanno raggiunto un accordo nella riunione di Londra di venerdì 22/10. È ampiamente definito come il commercio di beni e servizi che vengono attivati ​​o forniti digitalmente, comprese le attività dalla distribuzione cinematografica e televisiva ai servizi professionali. Per la sola Gran Bretagna, il commercio a lunga distanza è stato valutato a 6.326 miliardi (448,09 miliardi di dollari) nel 2019, o un quarto di tutto il commercio, secondo uno studio sui dati ufficiali del governo. Tuttavia, le diverse regole che regolano l’utilizzo dei dati dei clienti possono creare barriere significative, soprattutto per le piccole e medie imprese. Imprese ad alto volume La conformità è complessa e costosa L’accordo raggiunto venerdì è il primo passo per ridurre queste barriere e potrebbe portare a un manuale comune di regole per il commercio digitale, poiché le autorità coprono i mercati digitali aperti, i flussi di dati transfrontalieri, le garanzie per lavoratori, consumatori e imprese e regolamentazione del commercio digitale; La dichiarazione afferma che la governance globale è equa e inclusiva. Dipendiamo tutti dal commercio digitale ogni singolo giorno, ma per anni le regole del gioco globali sono state selvaggiamente occidentali, il che ha reso difficile per le aziende sfruttare le enormi opportunità offerte.” Si noti che il G7 è composto dagli Stati Uniti. Uniti, Giappone, Germania, Gran Bretagna, Francia, Italia e Canada.

READ  Il Sud Italia salva i suoi paesi - ci invita ad agire offrendo stipendi di diverse migliaia di dollari

https://sputniknews.gr/20211022/londino-oi-emporikoi-igetes-tis-g7-sygkentronontai-en-meso-pagkosmioy-haoys-stin-alysida-efodiasmoy-19307215.html

Italia

Gran Bretagna

Stati Uniti d’America

Canada

Germania

Giappone

Francia

2021

Sputnik Grecia

[email protected]

+74956456601

MIA “Rosiya Segodnya”

Notizia

el_GR

Sputnik Grecia

[email protected]

+74956456601

MIA “Rosiya Segodnya”

https://cdnn1.img.sputniknews.gr/img/07e5/0a/17/19355293_171:0:2900:2047_1920x0_80_0_0_ace2048eb40b96c6bf0ee1b7364c2e2f.jpg

Vertice G7, G7, accordo, e-commerce, Italia, Gran Bretagna, USA, Canada, Germania, Giappone, Francia

La Gran Bretagna ha affermato che le nazioni ricche del Gruppo dei Sette hanno concordato i principi che regolano l’uso dei dati transfrontalieri e il commercio digitale, in una svolta storica che potrebbe liberare centinaia di miliardi di dollari nel commercio internazionale.

Il Ministri del commercio del G7 È finito in un accordo ad una riunione in Londra Venerdì 22/10.

L’accordo stabilisce un terreno comune tra i regimi di protezione dei dati altamente regolamentati utilizzati in paesi europei E il più aperto Stati Uniti secondo Reuters

“Ci opponiamo al protezionismo digitale e all’autoritarismo e oggi abbiamo adottato i principi del commercio digitale del G7 che guideranno l’approccio del G7 al commercio digitale”, ha affermato una dichiarazione della Gran Bretagna.

Il Il commercio digitale è generalmente definito come il commercio di beni e servizi che sono stati attivati ​​o consegnati digitalmente, Comprese le attività dalla distribuzione cinematografica e televisiva ai servizi professionali.

Per la sola Gran Bretagna, il commercio di vasta portata è stato valutato a 6.326 miliardi (448,09 miliardi di dollari) nel 2019, o un quarto del suo commercio totale, secondo uno studio ufficiale sui dati del governo.

Londra: riunione dei ministri del commercio del G7 al centro della filiera globale

ma, Le diverse regole che regolano l’uso dei dati dei clienti possono creare barriere significative, soprattutto per le piccole e medie imprese che sono complesse e costose da rispettare.

READ  Staikouras: programma "Bridge" esteso - quando inizia il prossimo ritorno

L’accordo raggiunto venerdì è un primo passo per ridurre questi ostacoli e potrebbe portare a Manuale comune delle regole del commercio digitale.

Le autorità li hanno coperti mercati digitali aperti; flusso di dati transfrontaliero; garanzie per dipendenti, consumatori e imprese; La dichiarazione afferma che i regimi del commercio digitale e la governance globale sono equi e inclusivi.

“Dobbiamo affrontare gli ostacoli indebiti ai flussi di dati transfrontalieri continuando a occuparci della privacy, della protezione dei dati, della protezione del diritto d’autore e della sicurezza”, afferma l’allegato del documento.

Un funzionario britannico a conoscenza dell’accordo ha dichiarato: “Questo accordo è una vera svolta. Dipendiamo tutti dal commercio digitale ogni giorno, ma per anni Regole del mondo del selvaggio West Ciò ha reso difficile per le aziende sfruttare le enormi opportunità offerte”.

Notiamo che G7 Consiste di Stati Uniti, Giappone, Germania, Gran Bretagna, Francia, Italia e Canada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *