Falcon Heavy si sta preparando per la sua prima missione interplanetaria

Falcon Heavy si sta preparando per la sua prima missione interplanetaria

La prima missione interplanetaria del razzo Falcon Heavy di SpaceX si sta avvicinando. La piattaforma di lancio decollerà il 5 ottobre per mandare in orbita la navicella spaziale Psyche della NASA dalla Florida. Quali saranno gli obiettivi di questa missione?

Nuova missione per Falcon Heavy

Il razzo Falcon Heavy di SpaceX è un razzo Falcon 9 gonfiato con ormoni. L’eiettore è composto da due stadi principali, simili alla sorella minore, ma con Due piani aggiuntivi Attaccato lateralmente. Ciascuno di questi nuclei è dotato di nove motori Merlin in totale Ventisette motori Merlin al primo piano. Il secondo stadio è simile al Falcon 9, alimentato da un singolo motore Merlin Vacuum ottimizzato per il funzionamento nel vuoto dello spazio.

Falcon Heavy è progettato per essere un razzo versatile in grado di trasportare una varietà di carichi utili, inclusi satelliti e altre apparecchiature scientifiche. Dall’apertura in pompa magna nel 2018, con il decollo della Tesla di Elon Musk, ha segnato la rampa di lancio sei volte. Il prossimo lancio del sensitivo segna l’ottava missione di Il lanciatore più potente di SpaceX attualmente in funzione.

La finestra di lancio sarà aperta dal 5 al 25 ottobre. Dopo il decollo, Psiche si dirigerà verso uno strano oggetto metallico con lo stesso nome Larghezza 280 km Si trova nella fascia principale degli asteroidi tra Marte e Giove. Si prevede che la navicella spaziale arriverà sul sito nel 2029, offrendo un raro scorcio di questo oggetto molto interessante nel sistema solare.

Crediti: SpaceX

Cadavere planetario?

Questo corpo si distingue infatti per la sua composizione: ferro e nichel. Se tra l’altro rappresentasse una vera e propria miniera d’oro, interesserebbe comunque ancora di più la NASA per la sua storia. E per una buona ragione: Psiche potrebbe essere il cadavere di un antico pianeta simile a Marte. Studiandolo, gli scienziati potranno saperne di più sull’evoluzione dei pianeti e dei corpi celesti agli albori del sistema solare.

READ  Gli astronomi stanno scoprendo "percorsi cosmici superveloci" unici attraverso Giove a Nettuno

Inoltre, la NASA non ha ancora avuto l’opportunità di studiare un oggetto che non sia composto di pietra o ghiaccio.

Asteroide 16 Falcon psichico pesante
Crediti: NASA-JPL-Caltech/Wikipedia

Si noti inoltre che la nave utilizzerà un metodo di propulsione noto come motori ad effetto Hall. Questi motori funzionano ionizzando un gas, solitamente lo xeno, e accelerando questi ioni a velocità molto elevate attraverso un campo elettromagnetico. L’azione accelerante degli ioni produce la spinta che spinge la navicella spaziale. Oggi, molti satelliti in orbita si affidano ai propulsori ad effetto Hall per mantenere la rotta. Tuttavia, sarà il primo del suo genere nello spazio profondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *